Rifiuti e raccolta differenziata, un altro piccolo passo avanti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

748

L’AQUILA. Dopo il rinvio di due settimane fa voluto dai Verdi, la 4° Commissione ha infine licenziato il disegno di legge sulle disposizioni in materia ambientale, recependo le osservazioni proposte dallo stesso Partito. Martedì il testo approda in consiglio regionale.
Soddisfatto Walter Caporale, Capogruppo dei VerdiI in Consiglio Regionale che spiega: «il rinvio era motivato dalla necessità di strutturare nel migliore dei modi la partecipazione attiva di tutti gli attori interessati in materia di Educazione Ambientale», gli enti locali, le associazioni di categoria Anci, Uncmen, Upa, i Parchi Nazionali e Regionali e le Università.

«Per quanto attiene all'impianto normativo», continua Caporale, «c'è da osservare che si fanno notevoli passi avanti: si istituisce l'osservatorio regionale sui rifiuti e si limita l'ingresso dei rifiuti speciali di provenienza extraregionale nel nostro territorio; si interviene in materia di bonifica e ripristino ambientale dei siti inquinati».

Un altro passo in avanti viene fatto anche nella politica di raccolta differenziata: «si concedono ai comuni singoli o associati, contributi per il raggiungimento degli obiettivi e si interviene sui prodotti provenienti dal mercato del riciclaggio, con la riduzione della produzione di rifiuti, in particolare delle istituzioni pubbliche, nella realizzazione di stazioni ecologiche per agevolare la raccolta differenziata, nella diffusione di sistemi di imballaggi cauzionati a rendere, nella istituzione di un marchio per prodotti ed imballaggi eco-sostenibili e nella realizzazione di impianti per la produzione di compost di qualità».

Il testo in materia ambientale quindi, dovrà adesso superare l'approvazione in Consiglio il prossimo 25 Luglio.

20/07/2006 12.18