«Per la tutela dell’orso bruno marsicano non servono altri studi»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1529

«Per la tutela dell’orso bruno marsicano non servono altri studi»
L’AQUILA. Caporale (Verdi): «nessun finanziamento per nuovi studi, attiviamo i numerosi piani di conservazione esistenti».
L'Assessore regionale all'Ambiente, Franco Caramanico è promotore e capofila di un protocollo a tutela dell'Orso Bruno Marsicano, una intesa stipulata assieme alle regioni Lazio e Molise con la collaborazione dell'Università La Sapienza di Roma, del Corpo Forestale dello Stato e del Ministero dell'Ambiente.

Walter Caporale, Capogruppo regionale dei Verdi, si dichiara soddisfatto per l'iniziativa: «è fondamentale che l'Abruzzo tuteli la popolazione della specie Orso Marsicano, simbolo della nostra Regione».
I Verdi chiedono inoltre di non finanziare nuovi studi visti i Piani di conservazione dell'Orso già esistenti e nel caso di «coinvolgere le Università abruzzesi, ormai ben accreditate e riconosciute nel mondo per le capacità e professionalità dei docenti e dei ricercatori».
Monitorare e studiare ancora per anni i comportamenti dell'orso, che già conosciamo, significa secondo i Verdi, «rinviare fattivamente la tutela e la conservazione della ormai esigua popolazione esistente».

Uno studio del Corpo Forestale ha evidenziato che il 37,5% delle cause di mortalità dell'Orso sono dovute alle attività di bracconaggio e caccia e così Walter Caporale ha chiesto di interagire subito con l'assessore competente per la caccia, Marco Verticelli, «affinché nel Calendario Venatorio 2006/2007 la modalità della caccia in braccata, nelle Aree Contigue al Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise sia esclusa».
La minaccia che durante la stagione della caccia, i cani possano attaccare i cuccioli di Orso o che vengano scambiati per cinghiali incombe sulla loro vita: «per questo motivo è urgente vietare la caccia in braccata nelle aree contigue al Parco. La braccata presuppone l'utilizzo di un numero notevole di cani che scovano i cinghiali, anche all'interno dei Parchi e li dirigono verso le poste dei cacciatori, al di fuori dei Parchi. Ma spesso succede che i cani scovano i cuccioli di orso»

15/07/2006 10.46