Trattamento e smaltimento rifiuti: 3,9 mln per potenziare impianti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1475

L’AQUILA. Tre milioni e novecento mila euro da destinare al potenziamento della rete di impianti per il trattamento dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata. E' la somma stanziata dall'assessorato all'Ambiente nell'ambito del Docup.
I progetti finanziati sono quattro: quello presentato dal Consorzio comprensoriale del chietino di Fara Filiorum Petri al quale saranno destinati 351 mila euro per un progetto relativo all'impianto mobile di trattamento meccanico dei rifiuti a servizio della discarica consortile.
Al consorzio Civeta di Chieti andranno invece 665 mila euro per un progetto riguardante il potenziamento della rete degli impianti idonei alla valorizzazione dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata.
Quarantamila euro andranno invece al Comune di Sulmona per l'adeguamento dell'area di stoccaggio rifiuti di Noce Mattei: scopo del progetto è quello di ottenere una riduzione dei rifiuti da collocare in discarica e, al contempo, provvedere al recupero ed al riciclaggio dei materiali biodegradabili.
La parte più cospicua del finanziamento, 2 milioni e 853 mila euro, sono destinati all'Aciam di Avezzano per realizzare un impianto di selezione dei rifiuti solidi urbani. Il provvedimento, con tutte le informazioni relative al bando e alla concessione dei contributi, sarà pubblicato sul Bura e sul sito web della Regione (sezione Abruzzo-Europa/Graduatorie Docup).
«Con questi interventi - spiega l'assessore Franco Caramanico - vogliamo contribuire a ridurre rifiuti biodegradabili da collocare in discarica mediante l'adeguamento degli impianti esistenti».

Nell'ambito dei programmi di educazione ambientale sono stati, invece, finanziati una serie di progetti per un impegno di spesa di 200 mila euro: gli enti e le associazioni ammesse al finanziamento sono la Cooperativa Cogecstre di Penne, alla quale andranno 36 mila euro per un impianto biomassa nel centro di educazione ambientale Bellini; la società Multimedia Edizioni (35 mila euro) per la realizzazione di un bollettino informativo regionale; l'amministrazione provinciale di Chieti (36 mila euro) per un laboratorio itinerante di educazione ambientale; il comune di Anversa degli Abruzzi (33 mila euro) per un progetto inerente la sostenibilità ambientale e, infine, il Coart studio di Pescara (36 mila euro) per un progetto riguardante il risparmio dell'acqua. Infine, 22 mila euro andranno all'associazione "Il Salviano" di Avezzano per una serie di iniziative didattiche dedicate alle energie alternative.

01/06/2006 15.40