Prestito obbligazionario a tasso fisso da 115mln per la Regione Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

746

La Regione Abruzzo ha lanciato oggi, sul mercato internazionale dei capitali, un prestito obbligazionario ventennale, per un importo pari a 115 di euro, a tasso fisso che sarà fissato nei prossimi giorni. L'operazione, che si preannuncia di largo successo, è stata curata da Dexia Crediop e da Merril Lynch, in qualità di Joint Lead Manager/Joint Bookrunner.
La notizia è stata resa nota dal presidente della Giunta regionale, Ottaviano Del Turco, che, con l'assessore al Bilancio, Giovanni D'Amico, ha partecipato all'operazione finanziaria.
«A differenza di quanto accaduto in precedenza - ha spiegato Del Turco - si è optato per il tasso fisso. Tale soluzione consentirà all'Ente di evitare l'aggiunta di costi che deriverebbero dalla stipula di ulteriori contratti di finanza derivata, obbligatori in caso di tasso variabile».
Secondo il Presidente l'operazione è «di sicuro interesse per la Regione, anche in virtù del tasso negoziato, giudicato dal mercato assolutamente concorrenziale. Ritengo tutto questo - ha concluso Del Turco - il risultato di un'azione di concertazione che la Regione Abruzzo ha saputo cogliere con primarie istituzioni finanziarie internazionali».
Il prestito obbligazionario sarà utilizzato per coprire i costi degli investimenti strutturali programmati con il bilancio 2005. «Sebbene il tasso negoziato sarà comunque vantaggioso per l'Ente - ha aggiunto l'assessore D'Amico - avremmo potuto migliorare ancora le nostre condizioni se il Comitato interministeriale per il credito e il risparmio (Cicr) non avesse lasciato l'Abruzzo, oltre che la Toscana e il Veneto, in sospeso fino ad oggi, a causa del notevole ritardo con il quale ha concesso il visto autorizzatorio. Un errore di finanza pubblica da parte del Ministero - ha concluso l'Assessore - che dovrebbe invece perseguire obiettivi di efficienza». «Siamo molto soddisfatti di questo incarico - ha affermato Marc Brugière, amministratore Delegato di Dexia Crediop - e di poter fornire alla Regione tutta l'assistenza tecnica e finanziaria, mettendo a disposizione la nostra expertise per soddisfare le esigenze della Regione e garantire un adeguato supporto».

20/04/2006 16.12