La spesa dei farmaci sorvegliata speciale per ridurre il deficit

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1210

Una rete di farmacovigilanza e di farmacoinformazione per favorire il monitoraggio della spesa farmaceutica ed un uso appropriato dei farmaci da parte degli utenti.
E' il sistema messo in piedi dalla Regione attraverso un progetto che intende fornire, in modo continuativo, le migliori informazioni possibili sulla sicurezza dei farmaci a cittadini ed operatori sanitari.
A presentarlo, questa mattina, a Pescara, nella sede dell'assessorato alla Sanità, è stato l'assessore Bernardo Mazzocca, affiancato dalla dottoressa Stefania Melena, responsabile del servizio farmaceutico. A tal proposito, da alcune settimane, la Regione ha attivato anche un apposito sito internet, www.farmaci.abruzzo.it, che rappresenterà per tutti, addetti ai lavori e non, un utilissimo strumento di consultazione indipendente, scientificamente validato dall'Isituto Mario Negri Sud di Santa Maria Imbaro.
«Con una delibera dello scorso luglio» ha dichiarato Mazzocca «ci siamo prefissi di coadiuvare l'attività di farmacovigilanza già in atto presso le varie Asl, di potenziare il sistema analitico di interpretazione delle reazioni avverse da farmaco e di creare una rete regionale di centri di informazione che consenta agli operatori ed ai cittadini un accesso agevole ad un sistema informativo pubblico, rapido ed efficace, riferito al farmaco di interesse».
A breve, inoltre, sarà attivato anche un numero verde che l'utenza potrà chiamare, in giorni ed orari stabiliti, per ricevere le informazioni del caso.
«La nostra finalità è duplice» ha spiegato Mazzocca «da un lato, infatti, intendiamo controllare la spesa dal punto di vista economico-finanziario mentre dall'altro cerchiamo di incentivare un uso corretto dei farmaci evitando consumi inappropriati. Si è cercato, in sostanza, di attivare un sistema condiviso tra Regione, medici di base ed utenti, secondo un programma che coinvolge la nostra quotidianità».
L'Osservatorio sulla prescrizione farmaceutica in Abruzzo, organismo coordinato dal servizio farmaceutico della Regione, infine, ha anche prodotto il primo report sull'analisi delle prescrizioni nelle Asl abruzzesi dell'anno 2004. Un modo per individuare al meglio i bisogni di salute dei cittadini e le patologie più incidenti.

05/04/2006 17.00