Anci Res Tipica al salone parigino di ''Italissima''

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1144

Olio, vino, pasta, ceramiche, i prodotti dell'artigianato e l'offerta turistica degli hotel, ma anche degli antichi borghi sono stati gli ingredienti prelibati della partecipazione dell'Abruzzo a "Italissima", prestigioso salone parigino dedicato alla valorizzazione dei prodotti agroalimentari e all'offerta turistica italiana.
La spedizione abruzzese al Carrousel du Louvre, nella capitale francese, è stata organizzata da "Anci Res Tipica", progetto promosso dall'Associazione nazionale comuni italiani per la difesa e lo sviluppo delle tradizioni locali.
A rappresentare l'Abruzzo sono stati Fabrizio Montepara, coordinatore di "Res Tipica" per il Centro Italia e delle "Città del vino" d'Abruzzo, vice sindaco di Orsogna (Chieti); Antonio Centi, presidente di Anci Abruzzo, responsabile nazionale dell'Anci turismo e ideatore di "Res tipica"; Roberto Angelucci, sindaco di Francavilla al Mare (Chieti) e presidente nazionale di "Città Slow".
In uno stand di 36 metri quadrati - che ha attirato l'attenzione di gran parte dei visitatori della seconda edizione di "Italissima" - sono state offerte degustazioni dei prodotti enogastronomici abruzzesi, oltre alla proiezione di immagini sulle caratteristiche locali e alla diffusione di materiale informativo.
Nella manifestazione sono state allestite anche due cucine, nelle quali si sono alternati alcuni dei migliori chef italiani, tra i quali Niko Romito del "Reale" di Rivisondoli (L'Aquila). Tra le aziende, hanno partecipato la Cantina Masciarelli, il Consorzio Abruzzo Hotel, le Ceramiche Simonetti, le industrie alimentari Del Verde, l'oleificio Persiani e Sextantio, la società che ha avviato un esemplare progetto di valorizzazione del borgo aquilano di Santo Stefano di Sessanio.
Presidente d'onore di "Italissima" è Enzo Vizzari, responsabile dei prodotti editoriali del gruppo L'Espresso. Tra gli altri ha partecipato lo chef Gianfranco Vissani, insieme a numerosi rappresentanti d'eccezione della gastronomia, dell'enologia, dell'olio e del turismo italiani.
05/04/2006 14.16