Spoil System. Del Turco: «Avevamo ragione noi».

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1602

L’AQUILA. Respinti gli ultimi ricorsi di sospensiva che potrebbero chiudere definitivamente la partita.
Il Tar dell'Aquila ha respinto ieri le ulteriori richieste di sospensiva dei provvedimenti di nomina negli enti regionali, disposti ai sensi della legge sullo spoil system.
Le ultime decisioni del tribunale amministrativo chiudono di fatto la partita legale sullo spoil system.
Soddisfatto Del Turco .
Il collegio difensivo della Regione, composto da Cerulli Irelli, Sandro Pasquali e Paola Di Salvatore, ha sostenuto ieri, in camera di consiglio, le motivazioni della Regione in ordine alla nomina dei componenti il collegio dei revisori dei conti nei consorzi di bonifica, e della camera di commercio di Teramo e del direttore generale dell'Arit.
Già in precedenza erano state accolte le eccezioni della Regione in ordine alle nomine di Aptr, Saga, Fira, Ciapi, Ater e Aret. Soddisfatto il presidente del Turco.
«Sono due gli aspetti da mettere in evidenza: il primo è che l'Esecutivo ha avuto sempre ragione del proprio metodo finalizzato a rendere funzionale la macchina amministrativa al proprio programma di governo; il secondo è che la legittimità del suo operato è stata sancita anche laddove i ricorsi hanno riguardato gli organi di controllo degli enti. Le opposizioni - ha conscluso Del Turco - non impediranno al Presidente l'esercizio delle proprie funzioni, ottenuto con un ampio consenso elettorale».
12/01/2006 14.17