Regione, 200mila euro per gli sportelli "Informagiovani"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

735

E' di euro 200.000,00 il contributo complessivo con cui la Regione finanzierà dieci progetti nell'ambito degli interventi per gli "Informagiovani".
A farne richiesta sono i comuni di: Lanciano, Roseto, Ortona, Luco dei marsi, Chieti, Pescara; le province di: Teramo, Chieti, Pescara; la Comunità Montana Sirentina Zona C (Secinaro AQ).
Lo comunica l'assessore all'Istruzione e Formazione Fernando Fabbiani.
«Gli interventi - afferma Fabbiani - stabiliti dalla L.R. 154, sono finalizzati al reperimento, raccolta dati e diffusione di informazioni relative a materie di interesse giovanile».
La legge prevede che l'istituzione dei servizi Informagiovani sia affidata a Comuni, singoli o associati, alle Comunità montane e alle Province. La Regione favorisce azioni che consentono l'interazione e la partecipazione attiva dei giovani alle dinamiche socio-economico-culturali e riconosce la figura professionale dell'Operatore Informagiovani. Gli 'sportelli' esistenti in Abruzzo forniscono, tra l'altro, indicazioni relative alle opportunità lavorative, ai concorsi pubblici, master, corsi di formazione, creazione d'impresa, programmi comunitari, borse di studio in Italia e all'estero, redazione dei curricula vitae. Informagiovani si inserisce nel contesto più ampio dei servizi regionali a favore della gioventù, ed in particolare costituisce una delle azioni più incisive per qualificare ulteriormente le ricerche dell'Osservatorio Sociale regionale già esistente nel territorio e permettere l'istituzione dell'Osservatorio Giovanile.
Inoltre, le azioni messe in atto dall'ente consentono l'aggiornamento del servizio e la formazione continua degli operatori delle strutture Informagiovani in accordo con Comuni e Province; il collegamento e alla cooperazione tra le strutture Informagiovani operanti sul territorio regionale; il raccordo tra la rete territoriale dei servizi Informagiovani e gli Enti e gli Organismi operanti sul territorio abruzzese.
04/01/2006 13.52