Il peperone sorride: si rilancia così l’agricoltura made in Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

814

PESCARA. Una nuova campagna pubblicitaria per promuovere i prodotti abruzzesi e il lavoro di migliaia di aziende regionali. Due pomodori rossi come occhi e un peperoncino per un sorriso smagliante: ecco come rassicurare i consumatori sulla qualità e sulla sicurezza dei prodotti regionali invitandoli all'acquisto e al consumo.

«Uno spot semplice ed essenziale», così lo ha descritto l'assessore all'agricoltura Marco Verticelli, «creato per avvicinare i cittadini a questo settore e in particolar modo ai nostri prodotti abruzzesi.
Per molto tempo», ha spiegato Verticelli, «chi ha lavorato nell'ambito dell'agricoltura è stato considerato come un cittadino di serie B. Ora, per la prima volta viene riconosciuto il ruolo di questa attività nel mercato economico. Per vendere un prodotto», ha sottolineato l'assessore, «bisogna prima di tutto vendere un territorio». E proprio con questo intento è nata la campagna pubblicitaria “In Abruzzo torna il sereno”. Uno spot di 30 secondi realizzato per le televisioni che da oggi, e per i prossimi dieci giorni, sarà trasmesso dalle emittenti private della regione.

«In questo periodo di grandi cambiamenti e di grandi difficoltà», ha sottolineato Verticelli, «abbiamo ritenuto necessario comunicare il nuovo metodo di lavoro avviato dall'assessorato ispirato alla concertazione tra istituzioni, imprese e società civile».
«E' opportuno riallacciare questo legame tra produttore e consumatore», ha sottolineato il Presidente dell' Arssa. «Il sistema dell'agricoltura ha fatto molti passi in avanti e anche nella nostra regione c'è stato un affinamento dei prodotti, il nostro mercato è diventato un riferimento importante. E anche grazie a questa campagna pubblicitaria», continua «vogliamo conservare la nostra grande identità.
A.L. 02/12/2005 15.36