L’Abruzzo premiato a Miami

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1123

Ci sarà anche una delegazione del Consiglio regionale abruzese, guidata dal Consigliere-segretario Angelo Di Paolo e composta anche dal Consigliere Nazario Pagano, è partita ieri per Miami per partecipare alla cerimonia conclusiva per l'assegnazione del “Premio Internazionale Miami 2005”.
La cerimonia per la consegna dei Premi si terrà sabato 5 Novembre alle ore 19,00 nel corso della quale sarà attribuito al Consiglio regionale dell'Abruzzo un particolare riconoscimento per l'opera svolta dopo la tragedia mineraria di Monongah (West Virginia-Usa), la “Marcinelle americana”
Alle 10 e 30 del mattino del 6 dicembre 1907, morirono secondo le cifre ufficiali 316 minatori, di cui 171 italiani, arrivati soprattutto dall'Abruzzo, Molise e Calabria. Fu a causa di una violenta esplosione che fece crollare le vene 6 e 8 della miniera più importante della contea. Un vero e proprio terremoto che scuote la terra per oltre 13 kilometri, spazza via case e strade, persone e animali. Sradica addirittura le rotaie della locale stazione ferroviaria. Laggiù nelle viscere della terra, 478 minatori uomini e ragazzi, il viso annerito dal carbone, gli abiti dismessi, sono investiti in pieno dallo scoppio.
L'iniziativa, promossa dalla Fondazione Italia nelle Americhe, in collaborazione con il Consolato d'Italia a Miami e l'Istituto di Cultura di Miami, ha l'obiettivo «di promuovere», spiegano gli organizzatori, «nelle Americhe la lingua e la cultura per il rilancio e la diffusione dell'immagine Italia, ma anche di rilanciare nelle Americhe l'italianità ed il made in Italy attraverso i suoi elementi più rappresentativi nel campo medico-scientifico, imprenditoriale, economico, giornalistico, finanziario turistico e nelle istituzioni.


Per saperne di più sulla tragedia di Monongah
http://www.monongah.com/mon01.asp

03/11/2005 10.20