+2,2% : L’inflazione torna a salire ad ottobre

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1292

Aumento dello 0,2% dei prezzi al consumo: passando da 2% di settembre al 2,2% del mese in corso.
La stima provvisoria dell'Istat, pubblicata oggi, evidenzia i rincari di alcuni beni e servizi riequilibrando il divario con gli altri paesi europei.
In particolare si osservi come l'effetto petrolio abbia trascinato sensibilmente in su alcuni prezzi: abitazione e tariffe energetiche +1,2%, istruzione +1,1%, abbigliamento +0,4%, trasporti 0,3%.
Rispetto al corrispondente mese dell'anno precedente gli incrementi tendenziali più significativi si sono registrati nei capitoli bavande alcoliche e tabacchi +7,2%, abitazione, acqua, elettricità e combustibili +6,1%.
Variazioni tendenziali negative si sono altresì registrate nelle comunicazioni 4,2% e servizi sanitari e spese per la salute, -0,5%.
A livello provinciale gli indici dei prezzi hanno segnato i seguenti incrementi rispetto al mese precedente: a Cagliari +0,1%, a Genova +0,3%, a Trieste +0,1%, a Modena +0,1%, a Udine +0,3%, a Bologna +0,2%, a Bolzano Nic +0,2%, a Firenze +0,1%, a Torino +0,3%, a Roma +0,3%, a Ferrara +0,4%, ad Ancona +0,4% e a Napoli la variazione mensile dell'indice dei prezzi al consumo e' stata pari allo 0,1%.
Antonio Gomez