Acqua, Di Paolo: «riprogrammate risorse per oltre 9 milioni»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1660

ABRUZZO. Riprogrammate risorse per oltre nove milioni di euro nel settore idrico integrato.

Ne dà notizia l'assessore regionale Angelo Di Paolo, il quale ha spiegato che le risorse che saranno utlizzate provengono dagli interventi infrastrutturali previsti dall'Accordo di Programma Quadro sul Ciclo Idrico Integrato che è stato sottoscritto lo scorso 22 febbraio dalla Regione Abruzzo e dai Ministeri dello Sviluppo Economico, dell'Ambiente, delle Infrastrutture e delle Politiche Agricole e Forestali.

«Grazie a questo accordo», precisa l'assessore, «circa 3,9 milioni di euro saranno utilizzati per la realizzazione dell'impianto di depurazione del Comune di Lanciano che consentirà di dare risposta alla procedura di infrazione attualmente pendente presso la Corte di Giustizia Europea».

Le risorse riprogrammate verranno utilizzate per portare a termine una trentina di interventi in itinere e a finanziare nuovi progetti per la realizzazione soprattutto di depuratori e di collettori fognari nel territorio dell'Ato Pescarese e dell'Ato Chietino necessari per migliorare la qualità dell'acqua dei fiumi.

Nei tre Ato della provincia dell'Aquila sono state inoltre riprogrammate risorse per interventi nel settore idrico integrato per oltre 2,1 milioni di euro.

Di Paolo ha sottolineato l'importanza di questo accordo che consente di «finanziare interventi necessari per il miglioramento dei nostri fiumi ma soprattutto di concludere i lavori già iniziati rendendo fruibili gli impianti e migliorando così la dotazione infrastrutturale della Regione».

11/03/2011 16.15