Parlamentari d'Abruzzo: Marini (Pd), Piccone (Pdl) e Catone i meno produttivi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4840

Parlamentari d'Abruzzo: Marini (Pd), Piccone (Pdl) e Catone i meno produttivi
ABRUZZO. Tra i senatori che lavorano di più spicca Giovanni Legnini (Pd) tra i più produttivi di tutta Italia.

A seguire la deputata Livia Turco (Pd) eletta nella circoscrizione Abruzzo, il senatore Alfonso Mascitelli (Idv) e il senatore Andrea Pastore (Pdl) che segna un record anche per le assenze: appena lo 0,7% delle sedute saltate.

E' quanto emerge dal secondo rapporto 'Camere Aperte' dell'associazione openpolis.it che valuta la produttività dei parlamentari italiani. E l'indice, rispetto alla prima versione della ricerca, prende in considerazione non più solo la "quantità" del lavoro svolto ma anche "il risultato", in termini parlamentari, ottenuto. Per il calcolo sono stati quindi tenuti in considerazione la tipologia di atto, il consenso ricevuto dall'atto, il suo iter e la partecipazione del parlamentare ai lavori.

Tra i 10 parlamentari che legiferano di più non c'è nessun abruzzese, così come tra i relatori di un disegno di legge.

Augusto Di Stanislao (Idv) è invece tra i deputati che hanno presentato più interrogazioni (182), e Elio Lannutti, sempre Italia dei Valori, (abruzzese ma eletto in Veneto) segna un record dei record tra i senatori con 479 interrogazioni.

Alfonso Mascitelli (Idv) invece è tra i senatori più emendatori, ovvero che hanno presentato più emendamenti: (942).

Tra quelli che sono da più tempo in parlamento spiccano invece Livia Turco (Pd) 23 anni e 210 giorni e Franco Marini (Pd), 18 anni e 279 giorni.

QUANTO CONTA L'ABRUZZO IN PARLAMENTO?

Il valore di una Regione è stato ottenuto sommando tutti gli atti che trattano della Regione come tale, più tutti gli atti che si occupano delle città e dei paesi compresi nella Regione (tutte le Province e i Comuni).

Secondo lo studio l’evento del terremoto spiegherebbe l’impennata fatta registrare dai valori della regione Abruzzo nel passaggio tra il I e il II trimestre del 2009. Se sino ad aprile l’Abruzzo aveva una presenza pressoché nulla, a confronto anche con una Regione con meno abitanti come l’Umbria, a partire da quel mese (il terremoto avviene il 6 aprile) si verifica un’inversione di tendenza, effetto del numero e dell’importanza di atti presentati, discussi e approvati dal Parlamento che sono rivolti al territorio dell’Aquila stravolto dal sisma. L'Abruzzo sale così in posizioni tra le 4 regioni che 'contano' di più, insieme a Lombardia, Campania e Lazio.

I PIÙ PRODUTTIVI

Tra i deputati Livia Turco è la più produttiva. Si piazza al 29° posto della classifica totale con il 41,7% di assenze e un indice di produttività pari a 293,1 (il massimo è 780 di Antonio Borghesi dell'Idv). Secondo abruzzese è Augusto di Stanislao (Idv) che sta all'81° posto: 7 % di assenze e 121,6 come indice di produttività, a seguire Paola Pelino (Pdl), 84° posizione nazionale, indice di produttività di 210,5 e 3,9% di assenze.

Al 117° posto Pierluigi Mantini (Udc) indice di produttività 178,2. Poi ancora Maurizio Scelli (Pdl) al 246° posto, indice di produttività 110,3 (6,6% di assenze), Lanfranco Tenaglia (Pd) al 275° posto, indice di produttività 100,4 e 22,1 % di assenze. La classifica prosegue con Giovanni Lolli del Pd (286° in classifica), Vittoria D'Incecco, sempre del Pd, (304°), il capogruppo abruzzese di Fli Daniele Toto (327°) e Tommaso Ginoble (Pd): 65 indice di produttività al 438° posto.

Tra gli abruzzesi meno produttivi spiccano, invece, Sabatino Aracu (Pdl) al 516° posto con un indice di produttività di 50,3, Giovanni Dell'Elce (Pdl) al 522° posto in classifica con l' indice del 49 e 9% di assenze, Giampiero Catone (ora nel gruppo Misto dopo un periodo nel Pdl e in Fli) 563° posto, indice di produttività 34,7 e il 39,5% di assenze.

Tra i senatori, invece, Giovanni Legnini (Pd) è tra i più produttivi d'Italia: 12° posto nazionale, 464,7 indice produttività, 8,6% di assenze. Al 18° Mascitelli dell'Idv (produttività 375,4 e 21.4% di assenze). A seguire al 51° Andrea Pastore (234 e 0,7% di assenze), 66° Paolo Tancredi (Pdl) (199 e 2,7%). 267° Fabrizio Di Stefano (Pdl) 27,2 indice di produttività e 4,% di assenze, 279° Filippo Piccone (Pdl) con indice di produttività pari a 21,1 e 23,2% di assenze. Chiude la classifica al 289° posto Franco Marini (Pd) 17,2 indice di produttività e 49,3% di assenze

 I GRUPPI PARLAMENTARI

I più produttivi alla Camera sono stati nell'ordine l'Idv (224,3 produttività e 20,6% di assenze), Lega (6,3% di assenze), Udc (20,3% di assenze), Pd (14,7% assenze), Fli (19.9% assenze), Pdl (12,6% assenze) e il gruppo misto.

L'Idv primeggia anche al Senato (con l'Abruzzese Mascitelli al terzo posto dopo Li Gotti e Lannutti). A seguire ci sono Udc, Pd, Pdl, Fli, Lega, Misto. Nella classfica delle regioni più produttive l'Abruzzo si piazza al quinto posto dopo Emilia Romagna, Molise, Veneto, Sicilia

Alessandra Lotti  01/03/2011 9.21