Abruzzo e neve, adesso il pericolo è il ghiaccio. Sevel blocca produzione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

14949

METEO E VIABILITA' IN TEMPO REALE. ABRUZZO. Nevicata eccezionale nella notte e l'Abruzzo si risveglia completamente imbiancato. (Foto:Adriano Nepa)*RIAPERTURA PARZIALE A14. NON METTERSI IN VIAGGIO SU A24 E A25

METEO E VIABILITA' IN TEMPO REALE. ABRUZZO. Nevicata eccezionale nella notte e l'Abruzzo si risveglia completamente imbiancato. (Foto:Adriano Nepa)

*RIAPERTURA PARZIALE A14. NON METTERSI IN VIAGGIO SU A24 E A25

A Chieti oltre 40 centimetri di neve, quasi la metà a Pescara e Montesilvano ma anche Lanciano e Ortona, Pianella, Spolotre, Archi, Francavilla.

LE SCUOLE CHIUSE OGGI

Non va meglio a Teramo dove ieri il sindaco Brucchi ha firmato una nuova ordinanza di chiusura delle scuole dell’Infanzia, Elementari, Medie e Superiori. Resteranno aperti e continueranno a garantire i servizi, gli Asili Nido comunali e la sola Scuola dell’Infanzia comunale di Via del Baluardo. Così come resteranno chiuse per oggi le scuole di Pescara, San Giovanni Teatino, Montesilvano, Giulianova, Fossacesia, Francavilla al Mare, Ortona, Penne e Silvi, Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Roseto, Mosciano Sant'Angelo, Vasto, San Salvo, Manoppello e Notaresco.

Il sindaco di Chieti Umberto Di Primio fino a ieri sera non aveva emanato nessuna ordinanza ma stamattina, vista la situazione, ha dovuto cedere.

«Lo dico a tutti i ragazzi che mi chiedono di chiudere le scuole, non ci sono le condizioni», scriveva ieri sera sulla sua pagina Facebook destando non poche perplessità visto che una nuova ondata di neve e gelo era stata ampiamente annunciata.

Telefonate giunte anche in redazione, messaggi lasciati sul social network da più parti invocavano la chiusura. E infatti stamattina, alle 6 e 30 Di Primio si è dovuto arrendere.

«Cari amici le condizioni climatiche mi impongono di chiudere tutte le scuole fino a sabato. Consiglio a tutti, se non assolutamente necessario, di non uscire con la macchina», scrive chiedendo di utilizzare Facebook per comunicare e scambiare informazioni.

Salva per ora dalla neve la Marsica dove però si fa sentire il freddo. I lettori di PrimaDaNoi.it aggiornano in tempo reale le varie situazioni sulla nostra pagina di Facebook inviando anche le foto della neve che trasforma paesaggi e città.

LE SCUOLE CHIUSE VENERDÌ

Al momento si sa che le scuole che rimarranno chiuse venerdì sono quelle di Chieti (anche sabato), Manoppello, Lanciano, Pineto (qui anche sabato), Vasto, Ortona, Pescara (riapriranno lunedì), Roseto, Spoltore (anche sabato), Città Sant'Angelo, Atri (anche sabato), Torrevecchia Teatina. A Fossacesia chiuso l'istituto comprensivo che comprende anche i plessi di Mozzagrogna e Santa Maria Imbaro. Scuole chiuse anche a Pianella, Montesilvano, Penne.

Il comune di San Giovanni Teatino ha invece annunciato che domani tutti gli istituti scolastici saranno regolarmente aperti. In giornata ulteriori aggiornamenti. 

LE PREVISIONI, NEVICATE ANCHE NELL'AQUILANO

Secondo le previsioni di Giovanni De Palma esperto di AbruzzoMeteo.it gelo e neve insisteranno anche nella giornata di giovedì con precipitazioni a prevalente carattere nevoso, più frequenti lungo la fascia costiera e collinare.

Le precipitazioni interesseranno anche l'entroterra collinare. Gelo sul settore occidentale. Non migliorerà, dunque, la situazione nella giornata odierna, mentre da venerdì è previsto un rimescolamento delle masse d'aria a causa dell'arrivo di una intensa perturbazione proveniente dalla Francia, preceduta da venti meridionali, che favoriranno un graduale aumento delle temperature, specie sul versante orientale.

Ma il passaggio di questa perturbazione potrà interessare anche il settore occidentale della nostra Regione con possibilità di nevicate anche nell'aquilano e sulla Marsica, mentre un progressivo rinforzo dei venti occidentali è atteso sul settore centro-orientale. Nella giornata di sabato, invece, condizioni iniziali di tempo instabile con rovesci anche nevosi sul settore occidentale e, localmente nel teramano a bassa quota, ventoso.

Rovesci lungo la fascia costiera con tendenza a graduale miglioramento in serata a partire dal settore occidentale.

VAL DI SANGRO RISCHIO CHIUSURA FABBRICHE

Intensa nevicata in atto sull'intero comprensorio di Lanciano. Sulle colline a tre chilometri dalla costa il manto nevoso ha raggiunto oltre 25 centimetri. A Lanciano la coltre bianca sfiora i 30 centimetri e in conseguenza di ciò il sindaco ha disposto la chiusura delle scuole per oggi e domani. Scuole chiuse anche in altri comuni frentani. Nel comprensorio Medio ed Alto Sangro neve tra i 40 e 50 centimetri. Anche in tutti e 22 i comuni di competenza della compagnia carabinieri di Atessa scuole ugualmente chiuse oggi e domani. Sul versante vastese è in atto una bufera di neve, col manto che ha raggiunto i 50 centimetri a Schiavi d' Abruzzo, Castiglione Messer Marino, Montazzoli. Si circola esclusivamente con catene o pneumatici da neve. In mattinata fabbriche aperte in Val di Sangro, anche se molti lavoratori non sono riusciti a raggiungere il posto di lavoro, ma diverse direzioni aziendali hanno convocato per la tarda mattinata incontri con i sindacati che farebbe prospettare la chiusura di alcuni stabilimenti nel pomeriggio. A Casoli e nell'intero comprensorio Aventino la neve ha raggiunto i 30 centimetri di neve. Diversi autotreni diretti nell'area industriale dei pastifici di Fara San Martino sono rimasti bloccati. Sia i vigili del fuoco di Lanciano che di Casoli considerano la situazione della circolazione non grave anche se sono numerosi gli interventi per le auto in panne prive di catene. Ovunque le temperature variano tra i meno 2 e 4 gradi.

16/12/2010 8.56

SPARSI 1.500 QUINTALI DI SALE SULLE PROVINCIALI

Sono stati sparsi circa 1.500 quintali di sale, questa notte, lungo le strade provinciali del teramano. La decisione è stata presa per evitare che le ulteriori nevicate potessero mettere in crisi la viabilità di alcune zone del territorio. Diverse le telefonate al numero verde (800017069) istituito dall’Assessorato per le emergenze legate al maltempo. Alcuni disagi si sono registrati nel territorio di Atri, nelle zone di collegamento tra i comuni della Val Vibrata e la vallata del Tronto e in alcune zone montane, soprattutto nelle strade esposte a nord e con particolari pendenze.

«Finora abbiamo già consumato – dichiara l’assessore alla Viabilità, Elicio Romandini – circa tremila quintali di sale, utilizzando anche graniglia, un materiale che non è sostitutivo del sale ma è completare ad esso e si rivela molto adatto per le temperature basse e le strade di alta montagna. Il mio più sentito ringraziamento, anche a nome del Presidente Catarra, va ai tanti tecnici ed operatori che, in questi giorni e in queste notti, non si sono risparmiati per evitare maggiori disagi ai cittadini. Anche se si va verso un miglioramento delle condizioni meteorologiche per ciò che riguarda le precipitazioni, lo stato di allerta permane per via del previsto abbassamento ulteriore delle temperature nelle prossime ore. Le insidie ci sono sempre, quindi continuiamo a sconsigliare agli automobilisti di mettersi in viaggio se non sono attrezzati con gomme adeguate o catene e se non vi sono necessità non rinviabili».

ATRI, DISAGI LIMITATI

Il Comune di Atri è riuscito a limitare a piccoli disagi l’impatto della nevicata verificatasi nella notte di ieri. Poco dopo mezzanotte i mezzi comunali erano già sulle strade di competenza per togliere la neve e buttare sale. In mattinata la arterie principali del centro storico erano sgombere, così come quelle sensibili che portano verso l’ospedale e verso le direttrici principali di Pineto, Pescara e Teramo.

Qualche problema si è verificato solo nei vicoli più interni del centro, dove è impossibile accedere con i mezzi meccanici. Tutto è stato risolto anche grazie alla collaborazione della protezione civile.

«Qualsiasi altro tipo di disagio verificatosi sulle strade extra urbane», ci tiene a precisare il sindaco, «non può essere addebitato alla macchina comunale. Molti cittadini, infatti, si sono lamentati delle condizioni in cui versavano le Provinciali su cui il Comune non ha alcuna competenza. File di auto si sono formate soprattutto sulla Atri-Pineto, così come molti cittadini provenienti dalle frazioni di Casoli, Fontanelle e San Giacomo hanno impiegato più del previsto nel percorrere i tornanti delle Piaie».

GIULIANOVA, SINDACO SODDISFATTO

«Sicuramente tutto è migliorabile, ma la macchina approntata per fronteggiare l'emergenza neve ha funzionato, e Giulianova, va sottolineato, ha avuto meno problemi e disagi rispetto a quelli verificatisi in realtà ben più abituate della nostra a neve e ghiaccio», commenta soddisfatto il sindaco Francesco Mastromauro. Ci siamo attivati a 360 gradi, operando anche dove sarebbero dovuti intervenire altri enti.  

16/12/10 14.37  

POLEMICHE A CHIETI: «GHIACCIO E NESSUNO SPAZZANEVE»

Il Pd chietino denuncia la carenza di spazzaneve in giro per la città. «A quest'ora, alle 16.00, con la strada ghiacciata, non ci sono spargisale in azione, forse perchè il sale, oltre al la salute, rovina il manto stradale e "giustamente" è meglio tenere il ghiaccio», dicono ironicamente dall'opposizione. «Ricordo all'ammnistrazione», dice il capogruppo Alessio Di Iorio, «che governare è diffcile, ma non impossibile, quindi, se non sono capaci neache di tenere pulite le strade, si facciano da parte e lascino spazio a chi saprebbe farlo». 16/12/10 16.34

PERICOLO GHIACCIO

Dopo le abbondanti nevicate di queste ultime ore, sono attese gelate diffuse, anche lungo le coste nelle prossime ore con conseguente pericolo per la circolazione stradale ed autostradale.

SEVEL BLOCCA PRODUZIONE

 La Sevel di Atessa, produttrice dei furgoni Ducato, ha comunicato ai sindacati lo stop produttivo del secondo turno lavorativo, dalle 14 alle 22 di questa sera. Il fermo lavoro è stato esteso a tutto il comparto dell'indotto. Per i disagi dovuti al maltempo, oltre a molti lavoratori che non hanno potuto raggiungere l'azienda, ci sono anche le difficoltà riscontrate dei mezzi trasporto nel recarsi al sito produttivo, tanto per le bisarche, per il trasporto furgoni, che per i tir impegnati nell'approvvigionamento dei materiali.

CESSATA EMERGENZA AEROPORTO

Intanto è cessata l’emergenza neve sul fronte aeroportuale. Dopo i disagi della prima mattinata, che hanno comportato il conseguente ritardo nelle partenze dei voli dallo scalo pescarese per Milano Linate e per Tirana, oggi al suo debutto, i collegamenti sono operativi dalla tarda mattinata. Il Pescara-Linate, previsto alle 8.55, ha atteso la verifica  dell’aderenza della pista, attualmente praticabile in quanto  integralmente sgombra da neve e ghiaccio.  Anche il volo verso la capitale albanese, operato da Belleair, previsto questa mattina alle 10.30 da Pescara, è decollato dall’Aeroporto d’Abruzzo in tarda mattinata, dopo aver effettuato uno scalo tecnico a Bologna nella tratta di arrivo da Tirana.

LE WEBCAM: LA VIABILITA' IN ABRUZZO IN TEMPO REALE

A14 PESCARA

A14 ATRI PINETO

A14 CITTA' SANT'ANGELO

A14 ROSETO
A14 VAL VIBRATA
 A14 ORTONA

A14 VAL DI SANGRO

A14 VASTO SUD


 

Alba Adriatica (Te) - obabalneatori.it

 

  Fonte Cerreto (AQ) - www.ilgransasso.it

Rivisondoli (AQ) - comune.rivisondoli.aq.it.

 

  Pizzalto (AQ) - www.pizzalto.eu

 

Pizzalto (AQ) - www.pizzalto.eu

 

  Ofena (AQ) - www.webalice.it/dalessandro.dam

Cappadoccia (AQ) - www.cappadociaweb.it

  Roccaraso (AQ) - www.roccaraso.biz

L'Aquila San Giacomo (AQ) - www.caputfrigoris.it

 

  Rocca di Mezzo (AQ) - www.roccadimezzo.org

 

Campo Felice (AQ) - www.meteoappennino.it

 

 

  Campo Felice (AQ) - www.meteoappennino.it

 

Teramo - www.meteoteramo.it

 

   Pescasseroli (AQ) - www.pescasserolionline.it

Torricella Peligna (CH) - ipcam.progettosuono.com

  Canzano (TE) - www.buriansnow.it

 

Pescara - www.pescarameteo.net/

   Canosa Sannita (CH) - www.acvip.it

 

Lanciano (CH) - www.comune.lanciano.it

      Majella - Rifugio Pomilio (CH) - www.abruzzometeo.it

 

Roccacaramanico- www.roccacaramanico.it

    Gessopalena (Ch) - cam.netconnekt.com

Castel Del Monte (Aq) - www.abruzzometeo.it

   Castel di Sangro - mediamaint.it

[pagebreak]

 

PROBLEMI ALLA VIABILITA'

Situazione critica, la notte scorsa, su strade e autostrade nelle province di Teramo, Pescara e Chieti, investite da bufere di neve intermittenti. A causa del ghiaccio molti automobilisti hanno incontrato difficolta' e disagi, nonostante la mobilitazione in forze del personale di Anas, amministrazioni provinciali e comunali, Societa' Autostrade e Strada dei Parchi.

Precipitazioni nevose stanno interessando in particolare l'autostrada A14 Bologna-Taranto in Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo e Puglia. Lo comunica Autostrade per l'Italia rilevando che il continuo intervento di mezzi sgombraneve e spargisale sta consentendo di mantenere la percorribilità dei tratti interessati.

Qui - si rileva - alcuni episodi di rallentamenti o blocchi momentanei, in corrispondenza dei tratti esposti maggiormente alle nevicate, si sono verificati a causa dalla presenza di mezzi pesanti sprovvisti dei necessari dispositivi antineve.

Inoltre su alcuni tratti - prosegue la società - sono possibili rallentamenti per l'azione dei mezzi antineve e per le operazioni di regolazione del traffico. Le tratte attualmente interessate dalle precipitazioni nevose sono: A14 Bologna-Taranto, tra San Benedetto del Tronto e Roseto degli Abruzzi e tra Pescara nord e Ortona; A24 Roma-L'Aquila, tra San Gabriele e Teramo; A25 Torano-Pescara, tra Avezzano e l'allacciamento con la A14.

CHIUSURA A14, RALLENTAMENTI SU SS 16

Rallentamenti sulla strada statale 16 “Adriatica”, tra Ortona e Porto di Vasto, a causa della chiusura dell’autostrada A14. L’Anas comunica che in Abruzzo si registrano rallentamenti alla circolazione veicolare a causa delle nevicate che si stanno verificando sulla regione. In particolare, ci sono forti rallentamenti lungo la strada statale 16 “Adriatica”, tra il km 465,000, presso Ortona, e il km 514,000, in località Porto di Vasto, a causa della chiusura dall’autostrada A14.

Nevica inoltre in alcuni tratti delle seguenti strade statali: strada statale 150 “della Valle del Vomano”, tra il km 0,000 e il km 37,470; strada statale 153 “della Valle del Tirino”, dal km 0,000 al km 23,800; strada statale 17 “dell`Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico”, dal km 88,000 al km 151,035; strada statale 260 “Picente”, dal km 0,000 al km 29,462; strada statale 5 “via Tiburtina Valeria”, dal km 135 al km 184,160; strada statale 652 “di Fondo Valle Sangro”, dal km 53,800 al km 82,900; strada statale 80 “del Gran Sasso d`Italia”, dal km 4,480 al km 72,800 e dal km 77,930 al km 98; strada statale 80 racc. “di Teramo”, dal km 0,000 al km 15,850; strada statale 81 “Picena Aprutina”, dal km 11,498 al km 33,350, dal km 51,000 al 136,350, e dal km 145,100 al km 172,000. Si consiglia sempre massima prudenza, di rispettare i limiti di velocità e mantenere le distanze di sicurezza e di informarsi sulle condizioni meteo e di viabilità prima di mettersi in viaggio. Si raccomanda inoltre di mettersi in viaggio solo se si è provvisti pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o ghiaccio o con catene a bordo.

SITUAZIONE DIFFICILE SULL'A14 

Traffico bloccato tra Pescara sud e Val di Sangro per neve, traffico rallentato tra Ancona Nord e Ancona sud per incidente, Vasto sud in entrata è chiuso al traffico verso Pescara per neve. Neve anche tra Val di sangro e Poggio Imperiale. Pescara nord in entrata è chiuso al traffico verso Pescara per neve. Vasto nord in entrata è chiuso al traffico in entrambe le direzioni per neve. Val di Sangro in entrata è chiuso al traffico in entrambe le direzioni per neve. Sull'A24 code in uscita a Villanova provenendo da Autostrada Roma-Teramo per traffico intenso sulla viabilita' ordinaria.

16/12/10 13.26

RIAPERTURA PARZIALE A14

Parziale riapertura della A14 sulla costa abruzzese: la Polstrada ha infatti confermato che l'ingresso in autostrada è permesso solo ai veicoli leggeri in entrambe le direzioni nord-sud e solo in direzione nord nei tre caselli di Pescara. Permangono ovviamente lunghe file e disagi in prossimità dei caselli e criticità in direzione sud da Atri-Pineto nel teramano e dopo Francavilla al Mare (Chieti) in direzione sud. In conseguenza è ancora chiuso il tratto della A25 da Chieti verso la A14.

A24 E A25: «NON METTERSI IN VIAGGIO»

Dalle prime ore di domani sono previsti fenomeni nevosi intensi che interesseranno le autostrade A24 Roma-Teramo e A25 Torano-Pescara: le nevicate, che inizialmente saranno di lieve entità, con il passare delle ore tenderanno ad intensificarsi su tutta la rete autostradale con precipitazioni elevate. A renderlo noto è la società 'Strada dei Parchi' che gestisce le due autostrade.

Sulle due arterie è già stato attivo il Piano Operativo per la gestione delle operazioni invernali che prevede l'impiego di oltre 100 mezzi speciali antineve per lo spargimento dei fondenti (sali liquidi e solidi) e per lo sgombero della neve. Anche il bollettino meteo, rilasciato nel pomeriggio di oggi dalla Protezione Civile, prevede per la giornata di domani fenomeni nevosi «inizialmente al di sopra dei 200/400 m su Lazio ed Abruzzo».

«Il nostro sistema di previsioni meteo - si legge in una nota - evidenzia l'evoluzione dei fenomeni nevosi da deboli a moderati dalle 6 alle 18 sulle seguenti tratte autostradali con quota neve da 200 metri: A24 tra interconnessione A1 e Teramo; A25 tra Torano e Bussi/Popoli. Dalle 18 del 17 dicembre alle 6 del 18 dicembre i fenomeni nevosi dovrebbero tendere ad un'intensificazione insistendo con nevicate elevate sulle medesime tratte autostradali».

Su entrambe le autostrade, come previsto dal Piano Operativo condiviso con la Polizia Stradale e con le Prefetture territorialmente competenti sono previsti i provvedimenti di regolazione del traffico pesante, nelle seguenti tratte con il fermo dinamico dei mezzi superiori a 7,5 tonn ed accumulo dei mezzi pesanti: tra Tivoli e Castel Madama, sull'A24 in direzione Teramo e nel tratto tra Teramo e San Gabriele in direzione Roma; sull'A25 nel tratto tra Villanova e Chieti in direzione Torano. 'Strada dei Parchi' sconsiglia i viaggiatori a mettersi in viaggio sulle autostrade A24 ed A25 se non per casi di estrema necessità, nel qual caso occorre comunque informarsi sulle condizioni meteo e della circolazione in autostrada prima di partire e durante il viaggio.

16/12/10 18.53