Cooperativi sociali, domani in piazza contro condizioni di lavoro precarie

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

782

PESCARA. Domani in piazza a Pescara i lavoratori delle cooperative sociali

Domani, venerdì 3 dicembre, i sindacati Cgil, Cisl e Uil saranno in piazza (in tutta Italia) con i lavoratori delle cooperative sociali.

L'appuntamento è stato fissato per dire basta a una condizione di lavoro «che non assicura livelli minimi di tutela e non garantisce la qualità dei servizi». La situazione in Abruzzo è ulteriormente aggravata dai ritardi nei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni e dalla carenza di risorse da stanziare per il settore sociale. «Il mancato rinnovo del contratto nazionale», dicono dai sindacati, «e la sempre maggiore diffusione di contratti "pirata" nel settore mortificano i lavoratori. Quegli stessi lavoratori che sono impegnati in compiti molto spesso delicatissimi quali il sostegno agli ammalati, la cura delle persone o l’assistenza agli anziani».

Per tali motivi domani mattina, dalle 10 alle 12,30, le organizzazioni del pubblico impiego aderenti a Cgil Cisl e Uil terranno un presidio in Via Rieti a Pescara, di fronte all'Assessorato alle Politiche Sociali della Regione Abruzzo, alla quale chiederanno l'attivazione di un tavolo istituzionale per affrontare congiuntamente i problemi del settore.

02/12/2010 15.16