SanStefar: arrivano gli stipendi. Ed il Molise firma la voltura delle autorizzazioni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1731

ABRUZZO. Stipendi in vista per il SanStefar. Sarà poco professionale sintetizzare così due notizie improvvise che rischiarano l’orizzonte di chi aspetta uno stipendio ormai da non si sa più quanto tempo.

 

Ma il significato sembra questo: se arrivano i soldi, come stanno finalmente arrivando, gli stipendi sono sicuri. E se poi la Regione Molise accoglie la richiesta del curatore per la voltura dell’accreditamento, vuol dire che ha vinto chi aveva scommesso sull’esito positivo del braccio di ferro con questa Regione che voleva dirottare verso altri imprenditori un’attività da oltre 2,5 milioni di euro l’anno con circa 90 dipendenti. La prima notizia è, dunque, che il Molise ha pagato il primo trimestre 2010 con un acconto di 300 mila euro e si sta apprestando a pagare anche il secondo trimestre. La seconda è che è stata notificata la Determina direttoriale che comunica la voltura delle autorizzazioni che prima erano di Angelini. Il che apre la strada che dovrebbe portare alla firma del contratto con la Asl unica del Molise, come ipotizzato dal direttore generale Angelo Percopo nelle dichiarazioni a Pdn: «mi rimetto alle decisioni della Regione sull’accreditamento». Però, come spesso capita in vicende così complesse, non si deve mai vendere la pelle dell’orso prima di averlo abbattuto. Ma sembra proprio che ora non ci siano più ostacoli alla gestione dell’esercizio provvisorio, inizialmente osteggiato mentre rivendicava i suoi diritti, come quello di subentrare nelle autorizzazioni. In realtà molti erano scettici (sindacati molisani compresi) sulle possibilità di uno sbocco positivo in fondo alla strada imboccata dalla curatela di opporsi ad un possibile scippo delle attività, ma un pò di tenacia, qualche buona ragione in punta di diritto e nessuna paura della prepotenza della politica hanno fatto il “miracolo”. A questi due successi in terra molisana, che ridanno fiato alle casse del SanStefar e rendono più appetibile per la vendita tutta la società, si aggiunge anche un altro aspetto positivo: le Asl abruzzesi stanno regolarizzando i loro pagamenti. La più disponibile a farlo, dopo le iniziali titubanze, è la Asl di Pescara, seguono poi le altre che si stanno adeguando al contratto che prevede il pagamento a 90 giorni delle prestazioni. Anche le Asl abruzzesi pagano solo acconti, come il Molise, perché alcune prestazioni sono in contestazione, ma poi verrà saldato il tutto, fatte le dovute verifiche. Insomma se continua questo trend, i circa 600 mila euro netti mensili per gli stipendi ci saranno, con l’aggiunta anche per il versamento dei contributi. 

Sebastiano Calella 23/11/2010 8.10



<a title="View SANSTEFAR_PAGAMENTI_STIPENDI_ on Scribd" href="http://www.scribd.com/doc/43715499/SANSTEFAR-PAGAMENTI-STIPENDI-" style="margin: 12px auto 6px auto; font-family: Helvetica,Arial,Sans-serif; font-style: normal; font-variant: normal; font-weight: normal; font-size: 14px; line-height: normal; font-size-adjust: none; font-stretch: normal; -x-system-font: none; display: block; text-decoration: underline;">SANSTEFAR_PAGAMENTI_STIPENDI_</a> <object id="doc_321651394105208" name="doc_321651394105208" height="600" width="100%" type="application/x-shockwave-flash" data="http://d1.scribdassets.com/ScribdViewer.swf" style="outline:none;" >        <param name="movie" value="http://d1.scribdassets.com/ScribdViewer.swf">        <param name="wmode" value="opaque">         <param name="bgcolor" value="#ffffff">         <param name="allowFullScreen" value="true">         <param name="allowScriptAccess" value="always">         <param name="FlashVars" value="document_id=43715499&access_key=key-fk4ffp37ctnlschqr7u&page=1&viewMode=list">         <embed id="doc_321651394105208" name="doc_321651394105208" src="http://d1.scribdassets.com/ScribdViewer.swf?document_id=43715499&access_key=key-fk4ffp37ctnlschqr7u&page=1&viewMode=list" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" height="600" width="100%" wmode="opaque" bgcolor="#ffffff"></embed>     </object>