Scossa di terremoto a Sulmona di magnitudo 2.5

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2670

SULMONA. Una scossa di magnitudo 2.5 è stata avvertita ieri sera nel distretto sismico di Sulmona.

La terra ha tremato alle 23.04 di giovedì sera ad una profondità di 8,2 chilometri. L’epicentro, secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, è stato tra i comuni di Campo di Giove, Cansano, Pacentro, Pettorano sul Gizio e Rocca Pia. Dopo questa non sono state rilevate altre scosse.

«Il Radon non è troppo alto da far prevedere eventi più forti», ha scritto intorno all’1 Giampaolo Giuliani sulla propria pagina Facebook. Il tecnico che sostiene di prevedere gli eventi tellurici in base al radon ha tranquillizzato i suoi amici, preoccupati non solo dell’eventualità di un terremoto più forte, ma delle difficoltà legate agli agenti atmosferici e della presenza di neve e ghiaccio. Sono possibili, scrive sempre Giuliani, la cui attendibilità scientifica non è stata ancora dimostrata, «solo picchi di possibili scosse in sequenza, di intensità intorno al 2.0, 2.4». Non si sono registrati comunque danni a persone o cose.

Dopo lo sciame sismico nel teramano della scorsa settimana le scosse registrate in Abruzzo sono state solo un paio, mai superiori a magnitudo 2.2. L’ultima, prima di quella di Sulmona, si era verificata nella Valle dell’Aterno mercoledì scorso alle 10.53 (2.2 a 9,8 km di profondità). Una seconda poco prima, alle 9.36 nell’aquilano, tra i comuni di Fossa, Ocre, Poggio Picenze e Sant’Eusanio Forconese (magnitudo 1.9, profondità 9,6 km).

 

23/12/2011 07:39