Istruzione: designata la nuova rete scolastica regionale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1124

ABRUZZO: Gatti: «dopo 13 anni risultato condiviso da parti sociali»

Sulla base dei criteri concordati con le organizzazioni sindacali della scuola e con l'Ufficio Scolastico Regionale e in ottemperanza a quanto previsto dalla legislazione nazionale, il Consiglio Regionale ha approvato ieri a maggioranza il documento di "Indirizzi per la programmazione della Rete Scolastica Regionale". «Un documento complesso – spiega l'assessore all'Istruzione Paolo Gatti - atteso da ben 13 anni, che e' strettamente connesso alla necessità di costruire una efficace risposta ai bisogni educativi e sociali dei nostri ragazzi e delle famiglie».

Le linee guida approvate prevedono, tra l'altro, l'istituzione di nuovi indirizzi di studio per le scuole secondarie affrontando un «processo di cambiamento complesso – dice Gatti – che pone le basi per una nuova offerta formativa regionale, rispettosa delle identità sociali ed economiche dei territori ma anche della situazione complessiva che il Paese sta vivendo».

Entro fine mese, le Province, che hanno conosciuto e condiviso il documento fin dal mese di settembre, dovranno elaborare e rimettere i Piani provinciali al tavolo tecnico regionale, che ne valuterà la compatibilità con il quadro normativo di riferimento, prima del definitivo via libera da parte della Giunta regionale. «Ho apprezzato l'atteggiamento costruttivo di una parte dell'opposizione – conclude Gatti - con la quale abbiamo anche apportato delle utili integrazioni, anche se resto rammaricato poiché le note di elogio per il lavoro svolto non si sono tradotte in un voto positivo».

17/11/2011 8.17