Oltre la sponda dell’Adriatico con 16 progetti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1596

ABRUZZO. Sanità, lavori pubblici, agricoltura, artigianato, sociale, sport e impresa. Sono questi i settori che vedranno l'Abruzzo protagonista nei Paesi al di là dell'Adriatico. Sedici progetti, dell'Interreg III A, ai quali la Regione partecipa o direttamente con le proprie strutture, in qualità di Lead partner, o con altri enti ed associazioni. Oltre 7 milioni di euro la somma disponibile per la realizzazione di iniziative in Croazia, Bosnia-Erzegovina, Serbia-Montenegro ed Albania.
Le peculiarità dei singoli progetti sono state illustrate, stamane, a palazzo Centi, dal presidente della Giunta regionale, Ottaviano Del Turco, e dalla responsabile del Servizio attività internazionali, Giovanna Andreola.
«Quello che voglio sottolineare - ha detto il Presidente - è la grande capacità di proposte e di lavoro delle nostre Strutture che hanno ideato una enorme quantità di progetti. L'iter è stato complesso, ma alla fine, sfidando anche le più pessimistiche previsioni, l'Abruzzo è riuscito ad aggiudicarsi la guida dell'intera programmazione. Siamo nel futuro - ha aggiunto Del Turco - C'è una nuova capacità da parte della Regione di dialogare con altri Paesi, ma, nel contempo, anche una nuova capacità dell'Europa di coinvolgere gli Enti locali. L'auspicio è che questi rapporti non siano solo occasionali».
Questi i progetti: Adriatic Telemed (euro 382.500,00), che è uno studio sull'infertilità femminile; Adriblood (euro 421.430,00) in collaborazione con la Asl di Lanciano; Reces Modisquess (euro 381.500,00) per la riqualificazione urbana; Ripa (euro 170.000,00) per il contenimento dei dissesti idrogeologici; Sarà (euro 381.602,00) per interventi in agricoltura; Wood art (euro 297.500,00) per l'istituzione di una scuola di restauro ligneo, caldeggiata direttamente dal Presidente. E ancora: Adriatico sociale (euro 492.917,00) del Comune di Roseto per l'inserimento delle donne dei Balcani nel mondo del lavoro; Capace (euro 220.000,00) del Rindertimi, associazione di cooperazione e volontariato; Co&Co Chambers (euro 369.284,82) della Camera di commercio dell'Aquila; Co.ar.pa (euro 396.695,00) della Comunità Valle Roveto sull'ambiente; Digicom (euro 247.000,00) dell'Accademia dell'immagine per una scuola di formazione del cinema; Enersud (euro 742.650,00) del Comune di Pescara per il risparmio energetico; Hadriati-Cum (euro 319.692,50) del Comune di Giulianova per il sociale; Intec reg (euro 386.362,50) del Consorzio Sangro-Aventino per lo sviluppo locale; Oasis (euro 762.800,00) della Provincia di Teramo per il marchio sulla produzione ittica; Stars (euro 605.435,00) di Abruzzo sviluppo per l'impresa; Sist (euro 341.270,50) della Provincia di Chieti per lo sport; Zip-net (euro 360.599,75) del Comune di Chieti per un incubatore di impresa. Enti ed associazioni abruzzesi sono presenti in altri 29 progetti in qualità di partner finanziario.

17/05/2007 9.25