«Mille famiglie aspettano dalla Regione i contributi per gli affitti»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

895

MONTESILVANO. «Un ritardo vergognoso, che espone 1.200 famiglie – già in condizioni di precarietà – ad ulteriori difficoltà». Alfredo Castiglione stigmatizza «il ritardo accumulato dalla Regione Abruzzo a versare i contributi – deliberati ormai due mesi fa – per gli affitti delle famiglie meno abbienti».
Il problema riguarda un totale di 1194 nuclei, 346 sono di Montesilvano, 541 di Pescara e 238 di Francavilla.
«La balbettante giustificazione addotta dall'assessore Srour, che si è limitato a fare puerile scaricabile sulla burocrazia regionale è inaccettabile», ha tuonato Castiglione.
«L'assessore, in quanto espressione di vertice e direzione politica, ha la responsabilità diretta della burocrazia e dei vigilare sugli iter amministrativi. Durante gli anni del Governo Pace una cosa del genere non si è mai verificata. Già è da sottolineare come la Giunta Regionale abbia ottenuto dal Governo Prodi “solo” 2 milione di euro, poco più di ¼ delle somme richieste dai Comuni.
Il contributo, che con increscioso ritardo ogni singola famiglia avrà, continua Castiglione, è di circa 640, 650 euro, pochissimo se si considera che parliamo di famiglie che hanno un reddito medio inferiore ai 9.000 euro annui e che solo il canone, recentemente aumentato del 10%, incide per 4.500».
«Invito la Giunta regionale», ha concluso i consigliere di An, «a sbloccare tali pagamenti e a rendere conto pubblicamente dei motivi – che spero seri – che hanno comportato questo ritardo, non senza aver chiesto scusa alle famiglie esposte all'ennesimo disagio da un governo regionale inadeguato e superficiale».
09/05/2007 12.24