«L’Abruzzo terra ideale per un polo cinematografico»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1131

Il presidente della Regione, Ottaviano Del Turco approfitta della cerimonia di inaugurazione del nuovo anno accademico dell'Accademia dell'Immagine per rilanciare l'Abruzzo come polo di attrazione per produzioni cinematografiche.
Lo fa parlando ad un pubblico di giovani studenti, di autorità cittadine e di docenti. Presenti anche il regista Riccardo Milani e, quale ospite d'onore, il produttore Angelo Rizzoli.
Dopo il saluto del presidente dell'Accademia, Massimo Cialente, il direttore generale, Gabriele Lucci, ha tenuto una relazione sui risultati raggiunti dall'Accademia fino ad oggi e sulle novità previste per il nuovo anno.
«E' importante» ha detto Del Turco «la collocazione geografica della nostra Regione. L'Abruzzo ha tutte le condizioni per fare cose di grande livello anche nel settore cinematografico: vecchi borghi, paesaggi suggestivi, mare e montagne su cui si può scommettere. Non capiamo per quale ragione un produttore come Rizzoli, che mette in moto una massa sterminata di lavori audiovisivi, debba andare in Piemonte o in altre realta' lontane quando l'Abruzzo è ad un ora di macchina da Roma». Angelo Rizzoli ha puntato l'attenzione proprio sul ruolo delle Film Commission.
«Sono qui» ha detto il produttore «perchè invitato direttamente dal mio amico Ottaviano Del Turco. Confermo quello che sostiene da tempo il vostro Presidente, ossia, che questa regione ha tutte le carte in regola per attrarre produzioni audiovisive come avviene in Piemonte, in Friuli ed in altre regioni. La vostra vicinanza con Roma rappresenta un grande vantaggio. Avete intrapreso una strada interessante proprio in termini di propettive future».
1/12/2005 8.33