Le iniziative per il 25 aprile 2007

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1982

L'AQUILA.

Uno spot per ricordare un anno dalla Medaglia d'oro al valor civile al Gonfalone della Provincia dell'Aquila e la presentazione del libro di Ennio Pantaleo, della Brigata Maiella.
Queste le iniziative che la Provincia dell'Aquila ha messo in campo per la ricorrenza del 25 aprile.
Dopo la presentazione del libro di Marcello Liberatore un anno fa, si è scelto quest'anno di rendere omaggio ad un altro partigiano della Brigata Maiella, Ennio Pantaleo.
Alla presentazione del libro “Avevo solo quattordici anni”, in programma per il 24 aprile a Sulmona presso la sala conferenze di Palazzo Mazara, (ore 16,30) saranno presenti tra gli altri, la presidente della Provincia Stefania Pezzopane, l'assessore Teresa Nannarone, lo storico Marco Patricelli e il curatore del libro Ezio Pelino.
Quella di Pantaleo è la testimonianza del partigiano più giovane d'Italia, che appena quattordicenne scelse di aderire alla Brigata Maiella e per farlo mentì addirittura sulla sua età, contrariamente a quanto solitamente avviene.

21/04/2007 8.42

ORSOGNA, DUE GIORNI DI INIZIATIVE E DIBATTITI CON I RAGAZZI DELLE SCUOLE

ORSOGNA. Appuntamento martedì 24 aprile (ore 9.30) in Teatro con lo storico Marco Patricelli. Mercoledì 25 aprile (ore 10.30) cerimonie religiose e civili per ricordare le ferite subite oltre sessanta anni fa dal paese
Due giorni di appuntamenti, martedì 24 e mercoledì 25 aprile, per riflettere sul significato vero e sugli insegnamenti per il futuro che è possibile trarre dall'anniversario della Liberazione , discutendone insieme agli studenti delle scuole elementari e medie. Non solo ritualità, dunque, anche se non mancherà l'omaggio sincero agli eroismi e ai lutti che, oltre sessanta anni fa, colpirono la comunità di Orsogna (Chieti): il paese - medaglia d'argento al merito civile - registrò in Italia la percentuale più elevata di edifici distrutti durante il conflitto.
Su iniziativa dell'assessorato alla Cultura - guidato dal vice sindaco Fabrizio Montepara -, martedì mattina, dalle ore 9.30 , i ragazzi della 5/a elementare e della scuola media si ritroveranno nel Teatro «De Nardis» di Orsogna per confrontarsi su quanto accadde tra il 1939 e il 1945, per capire gli errori del passato ed evitare di ripeterli. I ragazzi ne discuteranno con lo storico e giornalista Marco Patricelli , autore di libri come «I banditi della libertà» sulla Brigata Maiella; «Le lance di cartone» su come la Polonia portò l'Europa alla guerra; «La Stalingrado d'Italia. Ortona 1943: una battaglia dimenticata»; «Liberate il Duce» sulla liberazione di Mussolini prigioniero sul Gran Sasso. L'incontro, che si svolge grazie alla collaborazione con la dirigente, Lucilla Taraborelli, e gli insegnanti dell'Istituto comprensivo di Orsogna, è coordinato dal consigliere comunale Isabella De Cinque.
Mercoledì mattina, dalle ore 10.30, dopo la celebrazione di una Messa nella Chiesa di San Nicola di Bari, il sindaco di Orsogna, Alessandro D'Alessandro, e i cittadini si recheranno in corteo dinanzi al monumento di piazza Martiri civili per rendere omaggio ai caduti della Seconda guerra mondiale, deponendo una corona d'alloro . Gli studenti reciteranno alcuni loro pensieri e poesie, dedicati alla necessità della pace, al bisogno di superare la violenza e i conflitti con la comprensione delle ragioni e della cultura degli altri.

23/04/2007 10.06

LORETO APRUTINO 25-30 APRILE


Resistenza e diritto al lavoro. 25 aprile e primo maggio. Due valori fondanti della democrazia e della carta costituzionale, due giornate che fanno parte della storia del nostro Paese. Per continuare a ricordare e a riflettere su questi temi, il Comune di Loreto Aprutino ha organizzato, per il secondo anno consecutivo “Incontri memoria” una rassegna di iniziative culturali che si svolgerà nel centro vestino 24, 25, 26, 28 e 30 aprile. L'iniziativa è stata presentata questa mattina in Provincia, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato Sandro Di Minco, assessore alla Cultura del Comune di Loreto Aprutino; Paolo Castellucci, segretario della Camera del Lavoro Cigl Pescara; Nicola Palombaro, dell'Istituto abruzzese per la storia della resistenza e dell'Italia contemporanea; Daniela Casaccia, presidente di Cidi Pescara e Giacomo Vallozza, direttore artistico del Teatro del Paradosso.
Nel primo 25 aprile celebrato in Abruzzo senza l'indimenticabile Domenico Troilo, l'intera manifestazione non poteva che essere dedicata al vice comandante della Brigata Maiella, eroe per la libertà e uno dei più grandi testimoni della nostra terra della lotta per la democrazia. Quest'anno, la rassegna organizzata dall'Associazione Culturale Lauretana per la direzione artistica di Giacomo Vallozza, oltre al sostegno di enti istituzionali come il Comune, la Provincia e la Regione ha visto la partecipazione di altri soggetti di primo piano, quali l'Anpi (Associazione nazionale partigiani d'Italia); Fondazione Brigata Maiella; Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea; Cgil Regione Abruzzo; Camera del lavoro Cgil Pescara; Cidi (Comitato di iniziativa democratica degli insegnanti).

Il programma

Le cinque giornate di “Incontri memoria” avranno inizio martedì 24 aprile, alle ore 10,30 nel Supercinema teatro, con un appuntamento pensato per le scuole con l'incontro dedicato al tema “Per una cittadinanza consapevole: guerra e resistenza, costituzione e democrazia. Interverranno: Carmelo Pagliarello, storico; Nicola Palombaro dell'Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea; Daniela Casaccia, presidente di Cidi Pescara; Giovanni Mancini, del comitato “Salviamolacostituzione” di Pescara. Al termine, verrà proiettato il cortometraggio di Ettore Scola dal titolo “ 1945- 2005: per non dimenticare”.
A festeggiare il 25 aprile, nella piazza Garibaldi di Loreto alle ore 21, sarà il concerto “Nostra Patria e il mondo intero”, tenuto dalla chitarrista Giovanna Marini con il Coro di Inni e Canti di lotta e la Banda della scuola di musica popolare di Testaccio da lei fondata e diretta da Silverio Cortesi. Il concerto sarà preceduto da un intervento di patrioti della Brigata Maiella.
Ancora un cocerto dedicato alla Resistenza per la serata del 26 aprile in piazza Garibaldi alle ore 21 con il gruppo Yo Yo Mundi: la Banda Tom e altre storie partigiane del Piemonte, per un concerto a metà tra narrazione e canzoni popolari.
Le ultime due giornate della rassegna sono dedicate al tema del Diritto al Lavoro. Il 28 aprile nel Supercinema Teatro alle ore 20,45 sarà proiettato il documentario di Stefano Buda, prodotto dalla Camera del Lavoro precario dal titolo “Senza la terra sotto i piedi”. A seguire il concerto di canzoni dialettali del gruppo Anemamè.
Il 30 aprile, chiuderà la rassegna, lo spettacolo teatrale “FIATo sul collo” di e con Ulderico Pesce. Interverranno: Paolo Castellucci, Segretario generale Camera del lavoro Cgil Pescara e Lello Raffo, Fiom Cgil nazionale.
L'ingresso a tutte le manifestazioni è libero. Per informazioni è possibile contattare l'Associazione Culturale Lauretana al numero 085 8291255.


FORZA NUOVA E IL PRESIDIO

Forza Nuova, mercoledi 25 Aprile, sarà impegnata con un presidio in corso Umberto, dalle ore 17.00 alle ore 20.00.
«Obiettivo dell'iniziativa», chiariscono gli organizzatori, «sarà quello di sensibilizzare i connazionali sulle origini e sul senso della cosidetta "festa della liberazione"; una festa alla quale Forza Nuova non partecipa poichè prima, grande causa del declino nazionale che sin dal 1945 priva la nostra Nazione di quella sovranità nazionale che spetta di diritto ad ogni Popolo degno di questo nome. Il 25 Aprile trascinò l'Italia nel baratro della mafia, della massoneria, rese la nazione lo zimbello d' Europa e non solo, consentì agli imperialisti statunitensi di installare le loro basi Nato a macchia d'olio sulla penisola, decretò per l' Italia intera una tremenda sconfitta».

GIOVANI DI SINISTRA E DELLA MARGHERITA

I giovani del Partito democratico (Sinistra Giovanile e Giovani della Margherita) hanno organizzato un'iniziativa per celebrare la “festa della liberazione”, il 24 aprile presso il locale Omar Khayyam, corso Manthonè alle ore 18.00.
L'iniziativa si intitola “Le nuove Generazioni e la Memoria”.
«Questo perché – sottolinea Marco Rapino, segretario provinciale della Sinistra Giovanile, crediamo che la memoria rappresenti una sfida per tutta la nostra generazione. Riuscire a declinare l'identità del nostro passato nel mondo di oggi. Questo deve essere un imperativo delle nuove generazioni, essere i traghettatori di valori irrinunciabili. Come la libertà, la resistenza, l'antifascismo. Sta a noi giovani il compito di non dimenticare e di non dare spazio a derive revisioniste su un passato che fa parte del grande bagaglio dell'identità dei giovani cittadini Europei».
All'iniziativa parteciperà anche il Senatore della Repubblica, Nevio Felicetti che avrà il ruolo centrale di interlocutore con i ragazzi.

IN PROVINCIA DI TERAMO

Le iniziative previste dalle celebrazioni del 25 Aprile assumono un significato molto importante in quanto nel 2005 la Provincia di Teramo è stata insignita della Medaglia d'Oro al Valor Civile per la Resistenza e, nelle motivazioni ufficiali del riconoscimento, è espressamente citata la battaglia di Bosco Martese. La località di Bosco Martese è posta a 1134 metri sul livello del mare e si trova in località Ceppo di Santa Maria, nel punto terminale della strada che unisce Teramo alla Valle Castellana.
«Tantissimi sono i giovani che hanno dato la vita per liberare l'Italia dalle truppe d'occupazione naziste», dicono dalla sezione teramana di Forza Italia, «tanti sono gli uomini e le donne a cui le generazioni successive alla guerra di liberazione devono la loro attuale libertà e la possibilità di vivere in una nazione libera. L'Europa deve eterna riconoscenza alle truppe alleate, ai giovani soldati americani e inglesi morti per una giusta causa: la sconfitta militare e politica dei nazisti con l'eliminazione della macabra ideologia che ha portato al tentativo di sterminio di esseri umani ritenuti “non puri”: oltre sei milioni di donne e uomini, giovani e vecchi, bambini uccisi in campi di concentramento, colpevoli solo di essere Ebrei. Il comando delle operazioni militari partigiane di massa di Bosco Martese venne affidato ad uno Stato Maggiore composto dal capitano Lorenzini, dal tenente Gelasio Adamoli, dal tenente colonnello Guido Taraschi, dal tenente Arnaldo Di Antonio, dal tenente di vascello Ciro Romualdi, dal tenente Francesco Di Marco. Il responsabile diviene Ettore Bianco, capitano dei carabinieri regi della Stazione di Teramo. Tra il 9 e il 14 settembre 1943 furono disposte le tende dell'accampamento, vennero inquadrate le formazioni, si installarono le mitraglie Saint Etienne, i pezzi di artiglieria pesante…»

23/04/2007 18.25

LA PROVINCIA DI CHIETI DEDICA IL 25 APRILE A DOMENICO TROILO

«Abbiamo voluto dedicare il manifesto commemorativo della Provincia di Chieti sul 25 aprile, sessantaduesimo anniversario della liberazione d'Italia, a Domenico Troilo vicecomandante della Brigata Maiella, scomparso proprio quest'anno. Un tributo dovuto, una ulteriore dimostrazione di affetto e gratitudine ad un eroe a cui non smetteremo mai di dire grazie».
Questa le parole del Presidente Coletti che si unisce alle commemorazioni che si svolgeranno su tutto il territorio e che vedranno la compartecipazione della Provincia.
L'amministrazione provinciale ha organizzato la manifestazione a Chieti alle 10.30, un corteo si muoverà da Largo Cavallerizza e si concluderà a via Discesa della Carceri deponendo una corona sui monumenti ai caduti.

A Vasto il giorno della Liberazione avrà inizio alle ore 9.30 con una gara ciclistica e culminerà in una intitolazione della piazza antistante il Teatro Rossetti alla Brigata Maiella. Due concerti commemorativi concluderanno chiuderanno il programma degli eventi.

A Lanciano alle ore 10.00 ci sarà la deposizione e la benedizione di una corona di alloro al Monumento ai Caduti in Piazza Plebiscito, alla presenza delle autorità locali.

Ad Ortona l'associazione culturale Vivere Insieme di Rogatti ha organizzato la deposizione di una corona presso il monumento dedicato alle vittime militari e civili. Il corteo, che avrà inizio alle ore 17.30, sarà accompagnato dalla banda musicale G. Falcone.

La manifestazione più articolata e suggestiva si svolgerà tra i comuni di Taranta Peligna, Lama Dei Peligni e Gessoplaena. Una sorta di corteo itinerante che comprenderà una serie di eventi in ricordo di Domenico Troilo e della Brigata Maiella. L'inizio è previsto per le ore 10.30 a Taranta presso il Sagrario della Brigata Maiella. La conclusione è prevista a Gessopalena dove alle 21.30 sarà proiettato il documentario “ Il comandante racconta” realizzato da Rai 3 Abruzzo.
24/04/2007 10.00

VILLA SANT'ANGELO, MARCIA DI PRIMAVERA

Il 25 aprile si svolgerà a Villa Sant'Angelo la 18° edizione della “Marcia di Primavera”, gara di corsa su strada valida come prima prova del campionato regionale della Federazione di atletica leggera abruzzese.
L'evento – organizzato dal CSI locale in collaborazione con Coni, Fidal e Atletica L'Aquila e con il patrocinio della Consiglio Regionale d'Abruzzo, dei Comuni di Villa Sant'Angelo e San Demetrio e della Comunità Montana Sirentina – avrà inizio alle ore 9 con ritrovo presso il campo sportivo di Villa Sant'Angelo.
Contemporaneamente alla gara agonistica è prevista una corsa non competitiva dal titolo “Quando lo sport mette in gioco la famiglia”, aperta a chiunque volesse prendervi parte, avente lo scopo di promuovere l'attività motoria in tutte le fasce di età.