Italy Symposium. Paolini:«Che evento storico»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1370

Italy Symposium. Paolini:«Che evento storico»
ABRUZZO. Con l'atterraggio dell'Airbus 330 dell'Eurofly sulla pista dell'aeroporto di Pescara, è iniziata alle 12.45 l'avventura abruzzese di circa 300 operatori turistici americani che hanno scelto l'Abruzzo per il tradizionale Italy Symposium. In quattro giorni tour operator e agenti di viaggio visiteranno l'Abruzzo, ne tasteranno la capacità ricettiva-turistica, avvieranno contatti con omologhi italiani per approntare pacchetti per la prossima stagione estiva.
Il tutto coordinato dall'assessorato al Turismo della Regione Abruzzo e dall'Itpc (Italian travel promotion council), la più importante e grande associazione di tour operator che opera sul mercato europeo e in special mondo quello italiano.
«Questo Symposium rappresenta un'occasione unica per l'Abruzzo. Dalla sua perfetta riuscita dipende la possibilità per la nostra regione di inserirsi da protagonista nel mercato americano, rendendo ripetibile per gli anni a seguire il volo Pescara-New York», ha detto Enzo Giammarino, presidente dell'Aptr.
«Se siamo qui è perché abbiamo lavorato duro e sodo per un anno e mezzo», ha detto l'assessore Enrico Paolini.
«La nostra mission - ha aggiunto - è dimostrare che l'Italia oltre alle mete tradizionali può offrire un prodotto diverso in grado di venire incontro alla nuova domanda che arriva dagli Usa. Gli operatori americani sono venuti a verificare se l'Abruzzo è quello che dice di essere, e cioè una regione vivibile e autentica, in grado di conciliare sviluppo e tutela della natura, vivibilità e ospitalità. Sono convinto - ha sottolineato l'assessore al Turismo - che in questi quattro giorni gli ospiti americani troveranno soddisfazione».
Ma l'avvio dell'Italy Symposium ha conciso anche con un altro evento storico: il primo volo Abruzzo-Usa.
Dal 9 maggio proprio la tratta Pescara-New York-Pescara con Eurofly diventerà a cadenza settimanale, a chiusura di una importante azione di marketing del territorio i cui risultati dovrebbero concretizzarsi l'anno prossimo.
Gli ospiti saranno accolti dalla città di Chieti che visiteranno il Museo Archeologico Nazionale di Villa Frigerj dove l'orchestra del Teatro Marrucino accompagnerà con le sue musiche una presentazione dell'offerta turistica ed una degustazione di prodotti tipici.
Poi in visita a Guardiagrele dove sarà allestita un' esposizione di artigianato artistico: figuranti in costume accompagneranno i visitatori per le vie del centro storico fino a condurli alla croce di Nicola da Guardiagrele presso la Chiesa di Santa Maria Maggiore.
Poi sarà la volta di Lanciano con il Miracolo Eucaristico, il percorso archeologico, la chiesa di San Legonziano, l'Auditorium Diocleziano ed il Ponte Diocleziano; il tutto impreziosito da una esibizione degli sbandieratori del Mastrogiurato.
Le tipiche campanelle in ceramica, simbolo della città, saranno donate ad ogni ospite presso la casa di conversazione dove si potranno assaporare i gusti della tradizione frentana.
La visita si concluderà ad Ortona con il suggestivo quartiere di Terravecchia con il castello Aragonese, i palazzi antichi ed i vicoli caratteristici.
«Ci dispiace davvero- ha detto il Presidente Coletti- di non essere riusciti a coinvolgere altre città ma il tempo tiranno ci ha costretto a scegliere delle realtà che fossero il più vicine possibile . Ma il poco tempo non ha rappresentato un ostacolo per organizzare al meglio e con entusiasmo un incontro tra realtà e culture così lontane».

21/04/2007 8.23