Potenziamento dei porti: ad Ortona 23,8mln a Pescara 609mila euro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1355

ORTONA. E' stato stipulato oggi, a Roma, l'atto integrativo all'accordo di programma quadro (APQ) "Porti" tra la Regione Abruzzo, il ministero dello Sviluppo Economico e il ministero delle Infrastrutture. L'accordo prevede risorse del fondo aree sottoutilizzate di cui alla delibera CIPE n.3/06 per un totale di oltre 24 milioni di euro.
I soldi verranno utilizzati per due importanti interventi di portualità: uno riguarda il completamento del molo Nord del Porto di Ortona per 23 milioni e 800mila euro, l'altro, la proposta per la redazione del nuovo Piano regolatore portuale di Pescara per un importo complessivo di 609 mila euro di cui 200mila co-finanziati dal Comune di Pescara.
L'Accordo di programma, inoltre, contiene nella sezione programmatica l'intervento sul prolungamento della diga sud del Porto di Ortona per oltre 36 milioni di euro che sarà attivato non appena si renderà disponibile la copertura finanziaria.
«La sottoscrizione di questo accordo – ha commentato l'assessore ai trasporti Tommaso Ginoble - dà l'avvio all'attuazione dell'obiettivo di maggior rango strategico della politica infrastrutturale del governo regionale. In particolare, lo sviluppo dello scalo portuale di Ortona e la sua configurazione funzionale, quale nodo di una piastra logistica abruzzese, con il sistema regionale degli interporti e degli autoporti e con l'Aeroporto di Pescara, costituisce uno dei punti di forza per candidare la Regione Abruzzo ad un ruolo ottimale di connessione commerciale verso l'Europa dell'est ed il Medio Oriente. Abbiamo, nel contempo, mostrato particolare attenzione per il porto di Pescara a finalità turistica per il quale stiamo finanziando con 400mila euro il piano portuale congiuntamente al Comune».
«Si tratta di un risultato importante – ha detto il Segretario generale della Presidenza Lamberto Quarta - in linea con gli interventi strategici tesi all'ammodernamento infrastrutturale della nostra Regione. In questo quadro la realizzazione di un grande porto commerciale localizzato a Ortona rappresenta una scelta strategica in grado di far fare alla nostra Regione il salto di qualità nella sfida per la conquista dei mercati internazionali».

30/03/2007 13.49