Inizia la "Settimana dell’acqua" : lettera a 305 sindaci

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1171

ABRUZZO. Oggi inizia la “Settimana per l’acqua”, con decine di eventi nella regione volti alla costruzione di un nuovo modello pubblico di gestione di questo Bene Comune. Nell’ambito di questa mobilitazione il Comitato regionale Abruzzo per la Legge di Iniziativa Popolare ha lanciato un appello ai 305 sindaci affinché, in questi giorni dedicati all’acqua a livello internazionale, le Giunte Comunali approvino una delibera di adesione alla proposta di Legge.
Diversi comuni in Italia hanno già aderito ad un'iniziativa concreta che si distingue dagli eventi che assumono un mero intento celebrativo di questa ricorrenza annuale.
In una nota inviata a tutti i sindaci della Regione il Comitato propone una delibera che le giunte comunali possono approvare per dare il proprio contributo alla campagna nazionale che intende promuovere il diritto all'accesso all'acqua e impedire la privatizzazione della gestione di questo bene.
Tra le diverse iniziative in programma in questi giorni spicca la partecipazione del Comitato abruzzese ad AMECE, Assemblea Mondiale degli Eletti e dei Cittadini per l'Acqua a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo tra il 18 e il 20 marzo. Questo incontro mondiale vede l'adesione di migliaia di eletti, attivisti ed esperti.
Eurodeputati, ministri, esponenti di sindacati, partiti, movimenti ed associazioni si ritroveranno per discutere una piattaforma comune con gli obiettivi principali da perseguire nei prossimi anni. «L'evento», spiega il responsabile per l'Abruzzo Augusto De Sanctis, «intende sottolineare che condizione indispensabile per una gestione equa e solidale delle risorse naturali è il riconoscimento del “diritto all'acqua”, riaffermando il suo valore di “bene comune”, di patrimonio naturale che va protetto, difeso e trattato coma tale, e quindi non mercificabile. Per il movimento abruzzese ci sarà Renato Di Nicola, che parlerà a nome dei Movimenti italiani per l'acqua, che hanno promosso la redazione della proposta di legge popolare e la campagna per la raccolta delle firme».
Durante la settimana in Abruzzo in tante piazze continuerà la raccolta di firme, che ha già superato la quota di 5000 adesioni. Assemblee, dibattiti, concerti saranno l'occasione per fare qualcosa di concreto per l'acqua.

19/03/2007 8.42