Vertenza Abruzzo. Tenui spiragli per Oliit e Finmek

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

968

L'AQUILA. Importante passo avanti, stasera all'Aquila, per le vertenze Oliit di Avezzano e Finmek di Sulmona. Le due società interessate al loro rilevamento hanno, infatti, formalizzato l'adesione al Consorzio d'area aquilana. Alla presenza degli assessori regionali Valentina Bianchi (Attività produttive) e Fernando Fabbiani (Lavoro), dei rappresentanti della Provincia e dei Comuni di Sulmona ed Avezzano, dei presidenti dei Consorzi per lo sviluppo industriale delle due cittadine, e dei sindacati, i delegati delle società Gea Spa e Alser Partners, anche per conto della Marel, hanno ufficializzato la loro posizione.
Nel dettaglio: la Gea ha dichiarato di aver già aderito al Consorzio d'area aquilana e di confermare il piano industriale già rimesso al Consorzio industriale di Sulmona; la Alser Partners, anche in nome della Marel, si è detta a conoscenza di tutte le condizioni correlate all'adesione al Consorzio, di aderire comunque, ma di voler formalizzare il tutto domani, 7 marzo.
«Oggi - ha commentato soddisfatta l'assessore Bianchi - è stato definito l'ultimo aspetto relativo all'adesione al Conorzio d'area aquilana delle due società impegnatesi negli investimenti produttivi nelle aree di Sulmona ed Avezzano. Il citato Consorzio - ha proseguito - potrà così ultimare i restanti atti che porteranno alla conclusione dell'iter amministrativo presso il ministero dello Sviluppo economico».

07/03/2007 11.02