Ferrovie, treni fermi in Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1193


ABRUZZO. I sindacati confermano lo sciopero regionale di 24 ore a partire dalle ore 21 del 16 gennaio.
Filt, Fit, Uiltrasporti, Orsa, Fast e Ugl hanno confermato lo sciopero di 24 ore del trasporto ferroviario in Abruzzo.
La protesta che scatterà dalle ore 21 di martedì 16 gennaio conferma lo stato di profondo disagio e di arretramento in cui versa il trasporto ferroviario abruzzese rispetto al resto del paese.
I sindacati, infatti, dopo lo sciopero di 8 ore effettuato lo scorso
15 dicembre, hanno preso atto che le questioni sollevate a cominciare dal grave fenomeno delle continue dismissioni degli impianti abruzzesi verso le regioni limitrofe, anzichè arrestarsi è in continuo aumento.
Questa preoccupazione è stata oggetto anche di una nota formale che le organizzazioni sindacali hanno trasmesso all'Assessore regionale competente Tommaso Ginoble, contestando inoltre i continui atti unilaterali di Trenitalia a danno dell'occupazione locale e contro i diritti contrattuali.
«La nostra è una protesta», spiegano le segreterie, «contro le dismissioni delle realtà produttive regionali, l'indebolimento dei livelli occupazionali, la riduzione dei collegamenti interregionali, nazionali ed internazionali. Vogliamo far comprendere», continuano, «alla distratta politica regionale, forte anche del suo potere di committente di Trenitalia che l'Abruzzo deve essere trattato alla pari di altre regioni».

12/01/2007 10.21