Contenimento della spesa: la Regione incentiva il pensionamento

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1576

ABRUZZO. La Giunta regionale ha dato il via libera al disegno di legge che disciplina l'incentivazione all'esodo dei dipendenti dell'ente regione. Il Ddl è stato presentato dall'assessore al Personale, Giovanni D'Amico, dopo la concertazione con i sindacati di categoria che hanno proposto osservazioni in parte calate nel testo di legge.
L'obiettivo principale del Ddl è il contenimento della spesa sul fronte del personale così indicato nelle finanziarie statali del 2006 e del 2007.
«Obiettivi di risparmio - ha specificato Giovanni D'Amico - da conseguire a medio termine senza nocumento o mortificazione per il personale stesso, ma motivando e incentivando il personale in sevizio attraverso il riassetto organizzativo dell'ente».
Questa situazione comporta un abbattimento dei posti, in particolare dirigenziale, per spostare le risorse in investimenti per creare maggiore occupazione. In termini finanziari, il Ddl, in linea con quanto stabilito dalle finanziarie nazionali, fissa la spesa per il personale pari a quella del 2004 ridotta dell'1,4%.
«E' bene chiarire - spiega l'assessore al Personale - che tale proposta non è che il primo passo verso la riorganizzazione complessiva dell'ente regione e che tali disposizioni sono propedeutiche all'inizio di tale processo».
In particolare il Ddl prevede due tipologie di incentivazione: una che fa riferimento ai dipendenti che abbiano un'anzianità di servizio da un minimo di 35 ad un massimo di 40 anni e che abbiamo un'età compresa tra i 57 e 64 anni, in tal caso l'ente regione eroga a favore del dipendente che opta tre mensilità lorde per ogni anno per un massimo di cinque anni; l'altra che interessa quei dipendenti che al 31 dicembre 2007 abbiano 32 anni di anni di anzianità e che abbiamo compito 57 anni, in tal caso l'ente eroga a favore dell'istituto previdenziale i contributi fino al raggiungimento del 35° anno utile ai fini pensionistici.
L'applicazione dell'incentivo all'esodo si applica anche al personale del Consiglio regionale. Dopo la valutazione delle commissioni Bilancio e Personale del Consiglio, il Ddl passerà all'esame dell'aula per la discussione e approvazione.


29/12/2006 11.39