Ci sarà un consiglio regionale straordinario sulla Fira

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

933

UN CONSIGLIO REGIONALE STRAORDINARIO SULLA FIRA

«Nei prossimi quindici giorni, a norma di regolamento, su esplicita e formale richiesta del Presidente della Giunta Regionale , si svolgerà una seduta straordinaria del Consiglio Regionale, dedicata alla discussione del caso FIRA».
Lo precisa questa mattina il presidente del consiglio Marino Roselli.
«La individuazione esatta del giorno della convocazione la preciserò nel corso della prossima settimana, al fine di consentire la più larga partecipazione possibile», ha spiegato Roselli.
«Ho appreso dagli organi di stampa che sullo stesso argomento i colleghi Tagliente e D'Orazio hanno richiesto la costituzione di una commissione di inchiesta, richiesta non ancora formalizzata perchè in attesa della firma di un terzo dei Consiglieri regionali. Se la reale volontà di Tagliente e D'Orazio è quella di sollecitare una discussione sulla costituzione di una Commissione di inchiesta sulla FIRA, li invito, senza indugio, a formalizzarla, senza attendere la firma di altri Consiglieri regionali. A norma dell'articolo 27 del regolamento , infatti, ogni consigliere ha diritto, anche singolarmente, di richiedere la istituzione di una commissione di inchiesta su qualsivoglia argomento di interesse regionale, e su questa richiesta decide il Consiglio nella sua collegialità alla prima seduta utile».

25/11/2006 13.03


«I DS NON PERMETTERANNO DI INTRALCIARE IL LAVORO DEI MAGISTRATI»

«Commissione d'inchiesta del consiglio regionale sulla Fira? Tutto si può fare, ma vorrei che fosse chiaro che i DS non permetteranno d'intralciare il lavoro dei magistrati».
Lo ha detto il segretario regionale dei Ds, Stefania Misticoni.
«Certo il clima politico regionale è surreale e fa riflettere: ci sono uomini e forze politiche della passata legislatura, che hanno responsabilità politiche ben chiare e precise rispetto a quello che sta accadendo, e che oggi lanciano accuse al centro-sinistra e ci sfidano con richieste che hanno un sapore strano».
E poi aggiunge: «Una commissione d'inchiesta sulla Fira? Per fare cosa? Se si tratta di sapere com'è diventata, ci sono i verbali della magistratura che lo descrivono. Se si tratta, invece, di capire perché è accaduto allora il dibattito è politico. Nel prossimo consiglio regionale sullo scandalo Fira, mi auguro che si venga con un po' di autocritica da parte del centro-destra, è la premessa per una discussione seria sulle responsabilità e gli errori.
Il resto è ormai materia della magistratura, purtroppo».

27/11/2006 8.40


DEL TURCO VUOLE IL CONSIGLIO SULLA FIRA

Nuova richiesta del presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, per lo svolgimento di un Consiglio regionale straordinario che discuta la vicenda della Fira. Il presidente della Regione ha infatti inviato al presidente del Consiglio regionale, Marino Roselli, una richiesta formale, in base all'art. 31 del regolamento, con la quale rinnova la fissazione di una data a breve per lo svolgimento di una seduta del Consiglio regionale. Il presidente Del Turco aveva avanzato questa richiesta in apertura dei lavori del Consiglio regionale del 7 novembre scorso nel corso del quale aveva ribadito che «se di questa vicenda ne parla tutto l'Abruzzo, sarebbe necessario che essa venga affrontata in Consiglio regionale».

27/11/2006 14.29