L’Aptr premiata al Compa di Bologna

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

936

ABRUZZO. Assegnato al Compa, il Salone europeo della comunicazione pubblica dei servizi al cittadino e alle imprese di Bologna, il "Premio Best Practice Project" al progetto “Cultura dell’ospitalità e tutela dei diritti del turista consumatore” promosso dall’APTR in collaborazione con l’Università di Chieti – Pescara “G. d’Annunzio.
Il riconoscimento è stato conferito lo scorso 9 novembre.
Questa la motivazione del premio:“Progetto dalle caratteristiche complessivamente innovative e di valore europeo, nella determinazione di un sistema di coinvolgimento sociale. Esso propone innovazioni anche sotto il profilo comunicativo che possono ritenersi un esempio da seguire per tutte le istituzioni operanti nel competitivo mercato turistico”.
Il progetto verte su uno studio dei sistemi di gestione relativi ai reclami del turista.
Sono state studiate altre realtà all'avanguardia in questo particolare campo, per poi valutare la possibilità di trasferire queste esperienze sulla nostra Regione.
I risultati degli studi hanno evidenziato l'opportunità di redigere una carta dell'ospitalità per il turista in Abruzzo, e la necessità di formare figure specializzate nel settore grazie all'apporto della facoltà di Scienze Sociali della d'Annunzio.
Nell'ambito del premio sono stati esaminati oltre trenta progetti di carattere nazionale e locale.
Il Presidente dell'Aptr, l'Onorevole Carlo Costantini, si è detto molto soddisfatto del riconoscimento che è stato peraltro finanziato con i fondi dell'indennità di carica di presidenza ai quali il medesimo Costantini aveva già da tempo rinunciato.
«Questo è il volto buono della pubblica amministrazione - ha dichiaro Carlo Costantini- nella nostra Regione non ci sono solo scandali finanziari, ma anche ragazze e ragazzi che hanno grandi capacità e idee innovative e chiedono di essere ascoltati dalla politica; noi dell'Aptr lo abbiamo fatto e i risultati sono stati di "valore europeo", come recita la motivazione del premio».

11/11/2006 12.03