Del Turco: «Subito un consiglio regionale sui risvolti della inchiesta Fira»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1067

AGGIORNAMENTO 8 NOV
ABRUZZO. «Un Consiglio regionale straordinario per discutere nel dettaglio la vicenda che sta interessando tutta l'opinione pubblica abruzzese».
È la proposta presentata dal presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, in apertura dell'odierna seduta del Consiglio regionale, in merito all'inchiesta avviata dalla Procura di Pescara sulla Fira.
«Se di questa vicenda ne parla tutto l'Abruzzo -ha detto il Presidente- sarebbe necessario che essa venga affrontata in Consiglio regionale. In quell'occasione direi ai miei interlocutori di partito, di coalizione e della minoranza consiliare che la discussione sulla vicenda non deve essere motivo per riaprire vecchie ferite per l'Abruzzo, ma motivo di una straordinaria riflessione».
Il presidente Del Turco ha poi ribadito nel breve messaggio di apertura del Consiglio regionale che «la responsabilità penale è personale e non di partito, di coalizione o di parentela».
«Ero garantista fin dai tempi del presidente della Commissione Antimafia - ha aggiunto -, lo sono ora ancora di più oggi, perché finchè non ci sono reati penali accertati usare la parentela è un atto di inciviltà politica e giuridica. Se vogliamo essere all'altezza dobbiamo cambiare le cose - ha concluso il presidente della Regione - e allo stesso tempo mandare ai cittadini abruzzesi un messaggio di tranquillità e serenità».

07/11/2006 15.53

D'ORAZIO E AMICONE CONTRO IL CONSIGLIO SULLA FIRA

I Consiglieri Regionali Benigno D'Orazio e Mario Amicone contestano l'iniziativa del Presidente Del Turco di convocare un consiglio straordinario sulla questione Fira.
«Si tratta di una iniziativa populista inutile e del tutto inopportuna - dichiarano i consiglieri - destinata solo a dare l'impressione che comunque qualcosa si sta facendo. Il tutto si risolverà in una parata di ipocrisie e soprattutto non ci sarà, né ci potrà essere in quella sede ed in questo momento, alcuna iniziativa concreta per affrontare seriamente il problema. I consiglieri ritengono infatti che la proposta di istituzione della Commissione di indagine rappresenti l'unico strumento efficace per verificare il funzionamento e operato della FIRA per poi eventualmente riferire al Consiglio per quanto di competenza. Invitiamo quindi Del Turco e la sua maggioranza – concludono i consiglieri – ad approvare senza indugi la proposta di istituzione della Commissione, manifestando così la reale volontà di affrontare la complessa vicenda legata alla Finanziaria Regionale, prevedendo nel contempo gli opportuni strumenti per una riforma strutturale della FIRA stessa».

08/11/2006 15.45