Saranno potenziate le strutture anti-mobbing delle Asl di Pescara e Lanciano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

636



ABRUZZO. Il potenziaamnto del Centro di Riferimento regionale della Asl di Pescara, che ha lo scopo di organizzare in maniera coordinata le attività di prevenzione e contrasto del fenomeno del Mobbing, e del Centro di Ascolto istituito presso la Asl Lanciano-Vasto, è stato deciso dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Sanità, Bernardo Mazzocca.
Il provvedimento, che prevede uno stanziamanto complessivo di 50 mila euro (40 mila in favore del Centro di Pescara e 10 mila in favore di quello operante nella Asl di Lanciano-Vasto), è stato approvato in considerazione del crescente numero di utenze che si è registrato negli ultimi due anni. In particolare, rispetto al 2004, c'è stato un sensibile incremento di lavoratori che hanno avuto accesso ai servizi specialistici sia in relazione alle certificazioni che per quanto rigurada solleciti di interventi di medicina preventiva, consulenze sulla redazione delle domande di malattia professionale, assistenza pscichiatrica, servizi terapeutici indiviaduali e di gruppo. Inoltre, nell'ultimo periodo, si è avuto anche un considevole aumento di lavoratori provenienti da altre regioni come Puglie, Lazio, Molise e Marche che hanno trovato nel Centro di Riferimento Regionale un valido strumento di certificazione delle situazioni lavorative di disagio.
07/11/2006 10.28