Diritto ai trasporti: gli studenti raccolgono 8mila firme

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1033

ABRUZZO. UdS - Unione degli Studenti - e UdU - Unione degli Universitari – hano finora raccolto in tutta la ragione circa 8.000 firme, di cui 5.000 nella sola provincia dell'Aquila, a supporto della vertenza trasporti che le due organizzazioni stanno portando avanti nei confronti della Regione e degli Enti Locali.
«La petizione fatta circolare in scuole e università della nostra regione», sostengono i portavoce Geraldine D'Alfonso e Paola Tibaldo, «ha dimostrato quanto problematico sia il sistema trasporti, regionale e locale, e quanto tali problemi si ripercuotano direttamente sugli utenti, in particolar modo studenti e classi sociali piu' svantaggiate. Consegneremo agli interlocutori istituzionali destinatari della petizione questa prima tranche di firme insieme alle rivendicazioni contenute nella petizione stessa».
Il documento degli studenti parla chiaro chiedendo:
1) la reintroduzione dell'abbonamento da data a data a vantaggio di quello mese solare;
2) l'introduzione di tariffe agevolate per gli studenti medi e universitari;
3) la costituzione di un tavolo di confronto fra le parti sociali, gli enti locali, le aziende di trasporto
e le Aziende per il Diritto allo Studio;
4) il potenziamento delle linee urbane ed extraurbane attuali;
5) l'introduzione di nuove linee all'interno della Regione e con le Regioni limitrofe;
6) l'introduzione di corse nelle ore notturne sia urbane che extraurbane.

31/10/2006 12.49