Trasporti eccezionali: meno burocrazia per le autorizzazioni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

810

L'accordo è stato raggiunto nel corso dell'incontro, tenutosi a Pescara il 20 ottobre scorso, presso l'assessorato ai trasporti, al quale erano presenti una delegazione di Confindustria Abruzzo guidata dal Delegato alla Logistica, Sergio De Meis, e per la Regione Abruzzo dall'Assessore ai Trasporti, Tommaso Ginoble, accompagnato dai Dirigenti del Settore.
L'accordo, nato in un'ottica di collaborazione ormai avviata tra Confindustria Abruzzo e l'Assessorato Regionale ai Trasporti, prevede la riformulazione di alcuni articoli della normativa regionale (L.R. 71/84 e s.m.i.) in un'ottica di semplificazione nel rilascio delle autorizzazioni.
A seguito di queste modifiche e integrazioni, le funzioni amministrative sono delegate alle Province e le stesse Province provvederanno, ove necessario, all'acquisizione del nulla osta dell'ente proprietario della strada interessata al transito, comportando tutto ciò un notevole snellimento dell'iter burocratico e un abbattimento dei tempi e dei costi per le aziende, fino ad ora invece il richiedente doveva provvedere personalmente all'acquisizione del nulla osta dai comuni interessati al transito.
È prevista, inoltre, una riformulazione dell'atto di indirizzo e coordinamento per il rilascio delle autorizzazioni, in massima parte già condiviso, in corso di definizione.
Piena soddisfazione è stata espressa dalle parti e in particolar modo dalla rappresentanza di Confindustria, che nutriva un forte interesse nella risoluzione della questione particolarmente sentita dalle imprese.
Visti i risultati positivi della metodologia di lavoro, sono stati già previsti ulteriori incontri sia per l'esame del Prit (Piano Regionale integrato dei trasporti) sia per l'analisi e il confronto su altri temi legati alla logistica nella Regione Abruzzo, avviando così una nuova fase di collaborazione tanto auspicata sia dalla base imprenditoriale e sia dalla Regione.

«Un atto orientato ad un rinnovato rapporto verso una parte sociale importante, che consentirà ai veicoli e trasporti eccezionali un percorso più agevole lungo le strade abruzzesi, favorendo anche le industrie del territorio regionale», è stato il commento dell'assessore ai Trasporti, Tommaso Ginoble.

23/10/2006 14.42