Cgil:«Non c’è qualità dell’offerta turistica senza la qualità del lavoro»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

778

ABRUZZO. Dopo la parata sul turismo tenutasi a Montesilvano qualche settimana fa la Cgil interviene per far notare come sia stato dimenticato un aspetto importante dellosviluppo del settore turismo.
Il 30 settembre e 1° ottobre 2006, presso il nuovo Palacongressi di Montesilvano, si è tenuta la 3a Conferenza Nazionale sul Turismo.
I principali attori sono stati Enrico Paolini, coordinatore degli assessori regionali al Turismo e il presidente della conferenza Stato-Regioni Vasco Errani.
L'assise ha discusso delle strategie per il futuro di un settore considerato trainante per l'economia italiana.
«Un patto di legislatura per il turismo, condiviso da Governo, Regioni, Enti Locali e imprese» secondo Paolini mentre, Errani denuncia «il vero problema del settore non è nel brand talia ma l'assenza di un sistema organizzativo con strategie condivise. Occorre uniformare gli standard dei servizi, riqualificare la ricettività ma anche delle città in generale, rivisitare i rapporti con il sistema bancario…»
«Riflessioni certamente importanti che tuttavia tacciono in modo rumoroso su una parte significativa del settore: il lavoro», attacca Antonio terenzi della Filcams, «Infatti per tutta la durata della Conferenza non si è potuto registrare una nota rispetto al ruolo dei lavoratori ed alla necessità di concertare le iniziative di qualificazione e stabilizzazione dell'occupazione con le organizzazioni sindacali del comparto. Evidentemente l'idea della “Marca Italia” si pensa di realizzarla senza il contributo del mondo del lavoro, senza intervento serio verso la diminuzione della incidenza del lavoro nero e sommerso nel comparto, senza una vera “qualità” del lavoro buona utile alla “qualità” dell'offerta turistica».

Intanto ha avuto il consenso all'unanimità della Conferenza dei presidenti delle Regioni la proposta di Umberto Paolucci ex vicepresidente Microsoft al vertice del rinnovato Enit.

07/10/2006 8.43