Sociale: approvati i criteri per assegnazione fondi al volontariato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

821

La Giunta regionale ha deliberato la determinazione dei criteri e delle modalità per la concessione dei contributi annuali riguardanti la realizzazione di «iniziative per il sostegno alimentare delle persone in stato di povertà».
«In sostanza, al fine di favorire l'inclusione sociale di persone che versano in stato di povertà e senza fissa dimora», spiega Mura, «abbiamo stabilito di erogare annualmente contributi alle Associazioni di volontariato iscritte all'Albo regionale del volontariato della Regione Abruzzo».
Possono, cioè, accedere ai contributi regionali: le Associazioni di volontariato iscritte all'Albo regionale del Volontariato della Regione da almeno due anni, che svolgono un'attività di raccolta di generi alimentari da aziende del settore, e li distribuiscono ad enti ed associazioni delle quattro province abruzzesi, che sostengono i propri assistiti con pasti e generi alimentari in modo continuativo; e quelle Associazioni, sempre iscritte all'Albo regionale da almeno due anni, che gestiscono mense per persone in stato di povertà estrema o senza fissa dimora e che abbiano servito non meno di 30 pasti al giorno e per un periodo di tempo non inferiore a 10 mesi, l'anno che precede quello di assegnazione del contributo.
Per l'anno 2006, l'importo complessivo da ripartire tra le due tipologie di associazione è di 100 mila euro.
L'importo da destinare annualmente a ciascuna è pari al 50 per cento dello stanziamento previsto e la ripartizione di tali importi, viene effettuata fra le Associazioni di volontariato che ne facciano richiesta.
Quelle, dunque, che intendano beneficiare dei contributi regionali devono presentare domanda alla Giunta regionale - Direzione Qualità della Vita, Beni ed Attività Culturali, Sicurezza e Promozione Sociale, Politiche Giovanili, Immigrazione, Economia Solidale, Politiche per la Pace-Servizi Sociali, in Via Rieti, n° 45, Pescara, entro e non oltre il 31 maggio di ogni anno.
Per l'anno 2006, l'istanza andrà presentata entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del provvedimento sul BURA.

04/10/2006 14.52