Abruzzo-colabrodo: «Caos e approssimazione sulle concessioni per le cave»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1076

ABRUZZO. La nostra regione deturpata dalle cave di ogni genere. Autorizzazioni concesse senza troppi problemi e l’ambiente che ne paga le amare conseguenze.

ABRUZZO. La nostra regione deturpata dalle cave di ogni genere. Autorizzazioni concesse senza troppi problemi e l'ambiente che ne paga le amare conseguenze.



Quante siano le cave impossibile saperlo. Non esiste un censimento. Nemmeno la Regione saprebbe dire dove sono, fino a quando sono autorizzate a scavare, la loro produzione annua, la tipologia e soprattutto chi ci guadagna.
E quante di queste vengono portate avanti senza autorizzazione?

Su iniziativa dei Verdi, la Seconda Commissione regionale ha rinviato la proposta del Comune di Castelvecchio Calvisio (l'Aquila), di modifica del Piano Regionale Paesistico, per la costruzione di alberghi e per attività estrattive, ossia cave.
I Verdi hanno chiesto ed ottenuto, all'unanimità, la richiesta di audizione degli assessori regionali alle Attività Produttive, Valentina Bianchi e dell'Assessore all'Ambiente Franco Caramanico, nella prossima convocazione della Seconda Commissione.

«Abbiamo ribadito», dichiara Walter Caporale, capogruppo regionale dei Verdi, «la gravità, da parte della nostra regione, della continua autorizzazione all'apertura di cave che stanno distruggendo e deturpando le nostre montagne, le nostre bellezze, compromettendo anche lo sviluppo turistico delle aree stesse»
E le richieste continuano ad arrivare alle Commissioni Consiliari Regionali e sono state già autorizzate dalla Giunta Regionale. Queste prevedano varianti al Piano Regionale Paesistico e verrebbero a collocarsi in aree B1 o A2 (zona a protezione quasi integrale): «se il Piano Regionale Paesistico ha individuato determinate zone ad alta valenza naturalistica e paesaggistica», si chiede Caporale, «non dovrebbero essere i Comuni ad adattarsi al Piano stesso, e non viceversa, come prassi amministrativa vorrebbe?».

16/09/2006 10.26