L’Abruzzo in Africa per costruire due ospedali

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1176

ABRUZZO. Novanta milioni di euro per progetti sanitari nella zona Sud Sahariana dell'Africa. Li ha stanziati la Regione Abruzzo per la realizzazione di un ambulatorio a Monze e di un ospedale a Lusaka, entrambi in Zambia.
Caratteristiche e finalità dei due insediamenti sono state illustrate stamane, a palazzo Farinosi Branconi, dal presidente del Comitato per la cooperazione internazionale della Regione, Gianni Melilla, dalla responsabile per le Attività internazionali, Giovanna Andreola, e dal presidente del Rotary club Gran Sasso (organismo che ha proposto gli interventi), Giovanni Farello. Il primo progetto, "Prevenzione della cecità infantile e riabilitazione visiva" (50.000,00 euro di finanziamento), ha lo scopo di evitare la cecità ad una popolazione di bambini affetti da minorazione visiva.
«Lì - ha spiegato Gianni Melilla - una semplice congiuntivite porta alla cecità permanente, perchè non c'è alcuna prevenzione, nè cura. Del resto - ha aggiunto - stiamo parlando dei paesi più poveri dello Zambia e dell'intera Africa».
La costruzione di questo ambulatorio a Monze contribuirà al miglioramento delle condizioni di salute e di vita di tutta la zona. Anche mediante la formazione di personale in loco, da attuarsi attraverso la collaborazione dell'Università degli studi dell'Aquila. Il secondo intervento della Regione (40.000,00 euro di contributo), di concerto con la Conferenza episcopale zambiana, riguarderà la costruzione di un ospedale cattolico a Lusaka.
«Già lo scorso anno - ha detto Giovanna Andreola - abbiamo dato 50.000,00 euro. E si tratta - ha continuato - di finanziamenti che si aggiungono a quelli di un'altra regione italiana, la Lombardia». Tutto nella logica del partenariato. A Lusaka si provvederà a coadiuvare il sistema sanitario zambiano nelle metodologie di cura di tre patologie: Hiv/Aids, malattie del cuore e tumori, attraverso, in primis, un Centro di formazione sanitaria parauniversitario.

08/09/2006 9.34