Obesità infantile: Abruzzo seconda in Italia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1218

LA RICERCA. L'Abruzzo è la seconda regione in Italia per numero di bambini afflitti da obesità, seguendo in graduatoria solo la Campania. In Italia un bambino su tre ha un eccesso di peso. La fascia di età più esposta al rischio di obesità è quella tra i 6 e 13 anni.
In oltre la metà dei casi di eccesso di peso il bambino rischia di restare obeso da adulto, con gravi complicanze per la salute, quali le malattie cardiovascolari, le malattie epatiche ed il diabete.
Le cause più frequenti di obesità sono di carattere ambientale, legate ad abitudini alimentari errate e ad uno stile di vita sedentario.
I dati sono stati resi noti stamane in una conferenza stampa dell'assessore all'Agricoltura, Marco Verticelli, in occasione della presentazione del campo-scuola per bambini obesi e genitori.
Il campus è stato promosso nell'ambito del progetto "Crescere insieme", elaborato con il contributo dell'Assessorato all'Agricoltura e dell'Arssa, dal Centro Regionale di Auxologia e Nutrizione dell'età evolutiva dell'Ospedale S.Liberatore di Atri, diretto dal pediatra Mario Di Pietro.
Inaugurato nella prima settimana di giugno il campus, che si svolge nella Fattoria "Agriturismo Riccitelli" di Vicoli, in provincia di Pescara, si concluderà nell'ultima settimana di luglio, ospitando a rotazione un centinaio di bambini ed una decina di famiglie.

«Questi progetti di educazione alimentare sono terreno fertile per l'agricoltura abruzzese - ha sottolineato l'assessore Verticelli - infatti i prodotti alimentari somministrati ai bambini ospiti del campus in un menù educativo nutrizionalmente equilibrato sono tipici dell'Abruzzo, dotati dei requisiti di stagionalità, salubrità e territorialità essenziali per un'educazione efficace alla sana alimentazione capace di curare l'obesità».
Il pediatra Mario Di Pietro invece ha annunciato che è già stato elaborato un progetto di rilevazione e analisi dei casi di obesità infantile che verrà attuato in tutte le Aziende Sanitarie abruzzesi, così da disporre di un quadro completo della situazione.
Nel campus di Vicoli i bambini sono guidati a riscoprire il proprio corpo e le proprie emozioni, sperimentando uno stile di vita corretto assicurato da escursioni, attività di laboratorio, per la creazione di prodotti alimentari, attività ludiche all'aperto e sport di gruppo.

29/06/2006 15.13