Al Vinitaly sfonda pure il Trebbiano d'Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1246

Tra i “Vini Mito” italiani c'è anche un vino abruzzese ed è il Trebbiano d'Abruzzo di Valentini. Lo hanno decretato i 2.350 professionisti di 66 Paesi “sondati” nel “referendum mondiale”, realizzato da “Civiltà del Bere” per il 40° Vinitaly (6/10 aprile, www.vinitaly.com), organizzato in collaborazione con Veronafiere e l'Istituto nazionale per il Commercio con l'Estero (Ice).
Per l'Abruzzo si tratta di un risultato di grande importanza che segue quello ottenuto dal Montepulciano d'Abruzzo al Concorso enologico internazionale con le 8 Medaglie e le 80 gran menzioni.
Infattisono stati solo due, il Trebbiano d'Abruzzo Valentini 1996 e lo spumante Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 1995, i vini più votati dai 2350 esperti dopo quelli provenienti dalle regioni Toscana, Piemonte e Veneto e per questo sono stati scelti da VeronaFiere come “Vini Mito del Quarantennale di Vinitaly” .
La proclamazione è avvenuta questa mattina nella sala Chimento della Fiera di Verona, alla presenza di oltre 300 tra giornalisti ed operatori di tutto il mondo. A ritirare il premio dalle mani del Direttore generale di Veronafiere Giovanni Mantovani è stato Francesco Paolo Valentini, 45enne figlio di Edoardo (rimasto in Abruzzo da una leggera indisposizione) intervenuto anche per raccontare dove nasce e come nasce il Trebbiano d'Abruzzo.
Per festeggiare l'evento, la Regione Abruzzo nel pomeriggio ha organizzato una degustazione verticale di Trebbiano d'Abruzzo (1987, 1992, 1995, 1998 e 2001) eccezionalmente guidata Francesco Valentini, alla quale hanno partecipato 40 giornalisti di tutte le più importanti testate nazionali e d internazionali che hanno salutato l'appuntamento con un lungo applauso che Valentini ha voluto condividere con tutti gli abruzzesi: «Il merito di questo premio è della madre terra d'Abruzzo, che rappresenta per tutti i viticoltori un patrimonio straordinario per la produzione di vini di qualità. E' fondamentale che venga comunicato questo messaggio di valore della nostra regione e dei nostri vitigni autoctoni trebbiano d'Abruzzo e montepulciano ancora poco conosciuti per le potenzialità che hanno di resistere nel tempo».
A presentare Francesco Valentini è stato l'Assessore regionale all'agricoltura Marco Verticelli che ha sottolineato come «l'azienda Valentini, lo dimostra la stima di cui godono a a livello internazionale, rappresenta un grande ambasciatore non solo per i nostri vini ma per tutta l'agricoltura abruzzese».
08/04/2006 9.37