Costruzioni, la Cna: «rinnovare bonus per riqualificazione energetica»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2267

ABRUZZO. Lettera ai parlamentari abruzzesi: occorre prorogare lo sconto fiscale del 55%

 
Se non ci sarà  una decisa azione parlamentare, addio agevolazioni per la riqualificazione energetica degli edifici.
E' quanto denunciano, in una lettera aperta inviata ai parlamentari abruzzesi, i presidenti di Cna Costruzioni, Franco Carmine Santilli e di Cna Installazione e Impianti, Franco Muffo, secondo i quali a fine dicembre prossimo «scadranno le agevolazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici, con relativa detrazione del 55% delle spese sostenute. Una norma introdotta nel 2007, e più volte prorogate dalle leggi di bilancio successive, che tanti buoni risultati ha prodotto».
A chiedere il rinnovo spinge soprattutto la pesante situazione che le associazioni del mondo delle costruzioni hanno diffuso nelle scorse settimane, in occasione degli “Stati generali” del settore, relativamente all'Abruzzo: dai posti di lavoro persi (-3.440 nel 2009) all'avvio delle procedure di fallimento (44 nel 2009 contro le 26 dell'anno precedente); dal saldo tra imprese iscritte e cessate (dalle 102 del 2008 al valore pari a “1” nel 2009) alla paurosa flessione dei bandi di gara per lavori pubblici tra 2008 e 2009 (-55,7% nel numero assoluto, con una caduta invece del 10,4% per quanto concerne gli importi).
A detta di Santilli e Muffo, «da numerosi settori della maggioranza e dell'opposizione è emersa la disponibilità a sostenere la possibilità di rendere queste agevolazioni permanenti, come dimostra il parere favorevole reso dalla commissione Ambiente della Camera nella discussione sul decreto anticrisi. Inoltre, la proroga avrebbe benefici effetti su settori nei quali è estremamente significativa la presenza di aziende artigiane e di piccole imprese, evitando un blocco generalizzato degli interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica degli edifici». Grazie alla norma sulle agevolazioni – concludono – sono stati realizzati dai cittadini, anche in Abruzzo, importanti investimenti in ristrutturazioni ed isolamento di edifici, installazione di pannelli solari, di caldaie a condensazione, di infissi ed impianti a maggiore efficienza. 
 
08/06/10 11.55