Stop alla soppressione delle corse Sulmona-Roma

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2447

ABRUZZO. L’assessore regionale ai trasporti Giandonato Morra ed il presidente Arpa Massimo Cirulli hanno annunciato che sarà sospesa la soppressione della coppia di corse Sulmona-Roma gestita dalla società Paoli bus. * GTM, SOSPESE LE PROCEDURE DI RAFFREDDAMENTO

La sospensione è stata attuata in attesa del completamento dell'operazione di incorporazione da parte di Arpa della società controllata, così come si prevede nell'accordo stilato mercoledi 14 aprile da Arpa e dalle organizzazioni sindacali di categoria alla presenza dell'assessore ai trasporti della regione Abruzzo.
Cirulli ha ricordato che la razionalizzazione dei servizi della Paoli bus «è in linea con il deliberato della Giunta regionale del febbraio 2009», e ha ribadito che «non è mai venuta meno l'attenzione per le esigenze di mobilità dei pendolari dell'area Peligna da parte di Arpa, che detiene il 42% del capitale di Paoli bus, e tanto meno da parte dell'assessore regionale ai trasporti Morra». Perciò «è riduttivo», secondo il presidente Arpa, parlare semplicemente di tagli alle corse «senza alcun riferimento all'operazione ad ampio spettro in via di realizzazione per migliorare l'offerta nell'area peligna, operazione che terrà conto doverosamente dei costi del servizio e delle esigenze dei pendolari».
«Poniamo fine alle polemiche- ha detto l'assessore Morra- proprio ora che l'operazione di assorbimento di Paoli bus, richiesta a gran voce da tempo, sta andando a buon fine».
Cirulli ha spiegato che la decisione risponde anche alle richieste del sindaco di Sulmona Fabio Federico con cui egli ha avuto un colloquio chiarificatore sulla vicenda.
«A Federico sono stati esposti i progetti dell'azienda regionale per l'area peligna che prevedono, innanzitutto, la realizzazione della nuova sede aziendale di Sulmona per rispondere ad una migliore organizzazione e produzione del servizio, tutto ciò in vista dell'operazione di incorporazione della Paoli bus che comporterà necessariamente un rivisitazione dell'intera offerta di servizio di trasporto, con l'eliminazione delle sovrapposizioni di corse che si creeranno».
Per la realizzazione della nuova sede di Sulmona, Arpa presenterà richiesta di variante urbanistica dell'area di viale della Repubblica, «per recuperare la vocazione abitativa di un'area che oggi è a carattere industriale ed accrescerne l'appetibilità sul mercato, consentendo cosi all'azienda di alienarla a prezzi più vantaggiosi».
Intanto mercoledì le aziende di trasporto pubblico locale di tutta Italia si sono riunite a Chieti per il direttivo nazionale di Asstra, l'associazione datoriale di categoria che rappresenta le realtà dell'intero settore del trasporto di persone del nostro paese.
L'evento è stato promosso da Arpa, che ha organizzato l'incontro nella sede della Camera di Commercio in piazza Giambattista Vico.
Nella storia trentennale dell'azienda regionale di autolinee si tratta della prima iniziativa che vede riuniti in Abruzzo i rappresentanti delle maggiori aziende di TPL.
Soddisfatto il presidente Arpa Massimo Cirulli: «iniziative di tal genere sono importanti - ha detto Cirulli-perchè contribuiscono in modo determinante a far conoscere la realtà del nostro Abruzzo. Sono contento per la buona riuscita dell'evento e per l'apprezzamento che i miei colleghi hanno espresso per la nostra regione».

[pagebreak]

GTM, SOSPESE LE PROCEDURE DI RAFFREDDAMENTO

PESCARA. Si è tenuta ieri dinanzi al Prefetto di Pescara, la riunione convocata in ottemperanza alle procedure di raffreddamento e conciliazione avviatesi a seguito della vertenza in atto presso la Gtm.
Nella riunione, che ha visto la partecipazione delle segreterie regionali e provinciali di Filt Cgil, Fit Cisl, e Uiltrasporti e, da parte datoriale, del presidente della Gtm Michele Russo e dei dirigenti aziendali, «è risultato determinante», assocurano i sindacati, «il ruolo assunto dal prefetto Paolo Orrei il quale ha sapientemente assunto la funzione di garante in una difficile trattativa che prevedeva numerosi punti all'ordine del giorno».
Su molte di queste problematiche, alcune delle quali già in corso di realizzazione, l'azienda ha assunto importanti impegni, definendo modalità e tempi certi di risoluzione.
Sul capitolo della sicurezza è stata confermata la predisposizione nei 40 autobus di nuova acquisizione (disponibili entro l'anno) di un sistema di protezione del posto guida riservato al conducente.
Analoghi impegni da concretizzarsi entro il prossimo mese di maggio riguardano la comunicazione e la telefonia a bordo degli autobus i quali saranno dotanti di un sistema efficace che consentirà ai lavoratori di poter utilizzare i numeri di emergenza e soccorso e di comunicare con la struttura aziendale (deposito, stazione centrale, officina ecc.).
Impegni concreti sono stati assunti anche per la spinosa questione della viabilità cittadina.
«Sul problema della viabilità», dicono i sindacati, «abbiamo inoltre registrato con soddisfazione, l'attenzione mostrata dal prefetto di Pescara, il quale promuoverà in prima persona un'azione di sensibilizzazione nei confronti della stessa Amministrazione Comunale».
Analoghi impegni sono stati assunti per risolvere problematiche inerenti il personale viaggiante (parcheggi presso l'area di risulta del Terminal bus, servizi igienici, ecc).
Con la ristampa dei Cud, la Gtm, in applicazione di una Legge Nazionale, ha reso inoltre possibile l'applicazione della detassazione sul salario aziendale che consentirà alla quasi totalità dei dipendenti Gtm importanti agevolazioni e recuperi fiscali.
«Restano ancora aperte», hanno aggiunto i sindacati, «alcune problematiche rilevanti sulle quali il presidente Russo ha assunto impegni concreti davanti al prefetto affinché le stesse vengono definite in una prossima riunione già programmata per il 4 maggio».

23/04/2010 9.06