Alitali ripristina i voli. Da Pescara voli europei ancora sospesi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2687

ROMA. Riaprono da questa mattina alle 7 gli scali italiani, dopo l'allarme dei giorni scorsi per la nube proveniente dall'Islanda. Da Pescara, però, ancora voli cancellati per e da Hanh e Londra.

Ieri l'Enac (Ente Nazionale per l'Aviazione Civile) ha autorizzato l'Enav (Azienda italiana per l'Assistenza al Volo) ad effettuare un volo di ricognizione per controllare direttamente lo stato delle aerovie italiane interessate dalla nube vulcanica proveniente dall'Islanda.
«Il volo – hanno spiegato dall'Enac – è stato effettuato da un velivolo Cessna Citation 2 del Reparto Radiomisure dell'Enav, con equipaggio di condotta comandato dallo stesso Dirigente Operazioni Volo dell'azienda. La rotta della missione disposta dall'Enac ha previsto il decollo dell'aereo Enav da Ciampino, la prosecuzione del velivolo sulla rotta Bolsena-Ferrara, con stabilizzazione a varie quote ed un avvicinamento all'aeroporto di Venezia Tessera; da qui l'aereo Enav ha svolto un avvicinamento a Milano Linate, da dove, ugualmente senza atterrare, è rientrato a Ciampino attraversando a varie quote lo spazio aereo italiano lungo la direttrice Pisa-Grosseto».
Al termine il velivolo è stato condotto negli hangar di manutenzione di Ciampino per essere minuziosamente ispezionato; i motori sono stati sbancati ed analizzati per verificare il loro stato di usura e l'eventuale presenza di particelle della nube vulcanica, anche nell'olio del motore.
Dopo la ricognizione L'Enac ha dato l'autorizzazione a ripartire, da questa mattina.
«Non abbiamo ancora superato l'emergenza», ha spiegato il presidente Vito Riggio. Dal nord Italia si riparte in direzione sud, ovviamente non si va verso dove è chiuso».
Alitalia, intanto, informa che i voli da e per gli aeroporti del Nord Italia saranno progressivamente effettuati a partire delle 7.00 di oggi e che a partire dalle ore 8.00 tutti i collegamenti nazionali sono previsti regolari.
Restano al momento sospesi i collegamenti con le città di Londra, Amsterdam, Parigi e Bruxelles fino alla riapertura dei rispettivi aeroporti.
Ai passeggeri con biglietto da o per altre destinazioni dell'Europa centrale o del Nord, Alitalia suggerisce di controllare lo stato del proprio volo prima di recarsi in aeroporto, collegandosi al sito Internet o chiamando il numero verde 800.650055.
Alitalia raccomanda ai passeggeri in possesso di prenotazione per i voli previsti oggi da e per il Nord Italia di recarsi in aeroporto con un anticipo di almeno un'ora per i voli nazionali e di almeno 90 minuti per i voli internazionali.
Alitalia ribadisce che a tutti i passeggeri coinvolti dalle cancellazioni dovute all'eruzione vulcanica viene garantito il rimborso integrale del biglietto in caso di rinuncia a voli alternativi o la possibilità di riprogrammare il volo, senza alcuna penale, entro il 31 maggio.
Per la richiesta di riprenotazione sul primo volo disponibile, i clienti sono invitati a rivolgersi all'agenzia di viaggio presso la quale hanno acquistato il biglietto, all'indirizzo email assistenza@alitalia.it o al call center Alitalia al numero 06.2222.
A partire da sabato Alitalia ha attivato una speciale sezione informativa del proprio sito Internet, allestito nuove postazioni di assistenza negli aeroporti di Roma e Milano e quadruplicato la capacità del proprio call center.
Anche dall'aeroporto abruzzese la situazione non è ancora tornata regolare. Risultano cancellati, infatti, i voli Ryanair delle 8 per Hahn e delle 13 per Londra.


19/04/2010 8.03