Variante16. Ministro Matteoli:«occorrono lavori di ammodernamento e adeguamento»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5209

ABRUZZO. L'Anas sta elaborando uno studio di fattibilità per l'ammodernamento e il potenziamento dei tratti della strada statale 16 nei Comuni di Pescara, Francavilla a Mare, Montesilvano e Silvi Marina.


A darne notizia è il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, che ha così risposto ad una interrogazione dell'onorevole Daniele Toto (Pdl) formulata nelle scorse settimane.
Matteoli conferma che l'intenzione è quella di programmare «tutti gli interventi necessari per adeguare l'infrastruttura alla normativa vigente, garantendo sia adeguati livelli di servizio all'utenza sia la riqualificazione delle aree urbane contermini alla strada».
Quindi, come conferma anche il ministero, ci sarebbero tratti aperti non a norma, altrimenti perché «adeguare»?.
Solo qualche giorno fa i presidenti della Provincia di Pescara, Guerino Testa, e della Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio, avevano lanciato l'allarme sulla «pericolosissima» variante di Francavilla, con le gallerie a doppio senso di circolazione.
Da qui si è ipotizzata la realizzazione di un'altra galleria per completare l'opera e trasformarla in quella che doveva essere nel progetto originario.
Stesso problema anche per la variante di Montesilvano per la quale, però, per il momento nessuno ha avanzato dubbi.
Il ministro Matteoli fa anche sapere che nel tratto della Variante di Francavilla al Mare e del suo completamento a nord verso Montesilvano e Silvi Marina, l'Anas sta elaborando uno studio di fattibilità, finanziato con fondi Cipe dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti-Direzione generale per la programmazione, per della statale adriatica nelle Regioni Marche, Abruzzo, Molise e Puglia fino alla città di Foggia.
L'Anas dovrà presentare lo studio entro i primi sei mesi di questo anno e le successive fasi prevedono l'approvazione dello studio e l'avvio della progettazione, subordinatamente al reperimento delle risorse finanziarie per la realizzazione degli interventi che, in parte, potrebbero autofinanziarsi anche attraverso meccanismi di «fiscalità urbana» (pedaggi?).
Se adesso la variante fino a Montesilvano è aperta si aspetta la prosecuzione fino a Silvi.

Per i restanti lotti, l'Anas ha stipulato una convenzione con la Provincia di Pescara concernente il cofinanziamento ma soltanto della progettazione.
La Provincia di Pescara ha affidato l'incarico di progettazione per la realizzazione di circa 10,4 chilometri di strada a doppia carreggiata sezione tipo B, il cui costo complessivo è di circa 450 milioni di euro. 

«Uno stralcio dell'intervento, relativo alla realizzazione di una sola carreggiata fino al torrente Saline della variante agli abitati di Montesilvano e Città Sant'Angelo (1o lotto bis - 1o stralcio carreggiata nord)», fa sapere sempre il ministro, «è inserito nella programmazione ANAS del Contratto di Programma 2007-2011 con appaltabilità nell'esercizio 2011 per un costo di 39 milioni di euro. L'attuale costo è di 55 milioni di euro».
Intanto sono partiti oggi i lavori per la realizzazione di una rotatoria provvisoria e sperimentale all'incrocio di via D'Agnese con via Di Blasio a Montesilvano.
A seguito del recente avvio del nuovo Distretto sanitario di base, in prossimità di via D'Agnese, e dell'apertura del doppio senso di marcia della galleria “Pianacci” da parte dell'Anas, «era necessario attivarsi immediatamente per una rotatoria provvisoria, presso l'incrocio tra le due strade al fine di definire gli spazi riservati al transito veicolare e pedonale, e verificarne la funzionalità prima dell'istituzione definitiva», dicono dal Comune.
La Polizia Municipale ha effettuato in sopralluogo in cui ha riscontrato, che in quella sede esiste un accesso carrabile, in seguito quindi è stato apportata una modifica per migliorare la circolazione veicolare e la messa in sicurezza dell'accesso. Inoltre, verrà inserita una nuova segnaletica stradale per migliorare le vie interessate.
I lavori sono stati affidati alla ditta EF-PI di Montesilvano per un importo di euro 8.523,90. Dopo un mese di prova si procederà alla sistemazione definitiva e al rifacimento dell'asfalto delle vie.

16/03/2010 9.20