E adesso gli ispettori li invocano anche i magistrati che arrestarono Del Turco

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3248

E adesso gli ispettori li invocano anche i magistrati che arrestarono Del Turco
LA LETTERA AL MINISTRO ALFANO. PESCARA. Per la procura di Pescara non c'è alcun tipo di problema. Il ministro Alfano può tranquillamente inviare i suoi ispettori per fare chiarezza sulle modalità dell'inchiesta che vede coinvolto Ottaviano Del Turco.
Dopo le interrogazioni bipartisan (Pd-Pdl) che chiedevano al guardasigilli di prendere provvedimenti la procura alza le mani e ostenta tranquillità. Anzi rilancia.
Così nei giorni scorsi è partita dal quinto piano di Palazzo di Giustizia una lettera al ministro nella quale si domanda «formalmente di voler disporre l'invocata ispezione ministeriale anche al fine di consentire a lei di rispondere con più elementi agli interroganti».
L'iniziativa della Procura fa seguito a quella che i pm definiscono «una campagna di delegittimazione nei confronti dell'operato dei magistrati titolari del procedimento» ovvero del procuratore capo Nicola Trifuoggi e dei sostituti Giuseppe Bellelli e Giampiero Di Florio.
Il lavoro del pool nel luglio del 2008 portò alla decapitazione della giunta di centrosinistra e all'arresto dell'ex governatore per le vicende della sanitopoli legate alle rivelazioni del patron di Villa Pini, Vincenzo Angelini, anch'egli indagato nell'inchiesta.
Ma la missiva della Procura, indirizzata anche a Napolitano, Mancino e al procuratore generale della Corte d'Appello dell'Aquila Giuseppe Falcone, parla anche di deligittimazione «non solo da parte di politici ma anche di una parte degli organi di informazione... come se fosse già stato celebrato il processo, all'esito del quale gli imputati sarebbero stati assolti. Nulla di tutto questo è avvenuto».
Nella missiva al Guardasigilli i pm Trifuoggi, Di Florio e Bellelli chiedono l'ispezione perché «dal tenore di alcune interrogazioni parlamentari si adombrano dubbi e sospetti sulle indagini compiute, sino al punto da lasciar credere all'opinione pubblica che sarebbero state occultate prove a discarico», come rimarcato anche da Ottaviano Del Turco ospite di trasmissioni televisive.
I pm quindi spiegano che «al di là della non corrispondenza al vero di alcune dichiarazioni... resta il fatto inquietante della pervicacia con cui si sostiene che siano stati violati diritti costituzionali sino, addirittura, a compromettere irrimediabilmente lo svolgimento della vita democratica della Regione, per effetto dell'esercizio della giurisdizione».
Ecco perché l'invito formale al ministro di disporre l'ispezione ministeriale in quanto «confidiamo che l'esame degli atti possa contribuire a ristabilire la verità sia nei confronti dell'opinione pubblica, sia in vista del processo».

Apprezzamento «per l'iniziativa dei magistrati pescaresi, oggetto di una campagna di delegittimazione bipartisan che ha superato ogni livello di decenza», lo esprimono i consiglieri regionali abruzzesi Maurizio Acerbo (Prc) e Antonio Saia (Pdci). «Chiedendo al ministro della Giustizia, Alfano, l'invio di ispettori ministeriali che possano verificare la fondatezza dei giudizi espressi da parlamentari e giornalisti sulla sanitopoli abruzzese - scrivono i due consiglieri di opposizione - la Procura di Pescara ha risposto con la massima correttezza istituzionale e nel rispetto dei differenti ruoli di parlamento e magistratura. Il nostro ordinamento - aggiungono - non prevede che assoluzioni e condanne vengano decise nei salotti televisivi, ma nei tribunali».
In serata è arrivato anche l'apprezzamento del senatore Pdl, Fabrizio Di Stefano che ha parlato di «giusta risposta».

27/01/2010 18.49

[url=http://www.primadanoi.it/notizie/24505-Inchiesta-Del-Turco-Interrogazione-bipartisanviolati-diritti-costituzionali]LA PRIMA INTERROGAZIONE CONTRO LA PROCURA[/url]
[url=http://www.primadanoi.it/notizie/24637-Arresto-Del-Turco-nuova-interrogazione-bipartisan-contro-la-procura-di-Pescara]LA SECONDA INTERROGAZIONE[/url]
[url=http://www.primadanoi.it/notizie/24442-Del-Turco-segnali-e-misteri-di-una-classica-storia-italiana]L'INCHIESTA, I SEGNALI, I MISTERI E LE COINCIDENZE[/url]
[url=http://www.primadanoi.it/notizie/24411-Del-Turco-bufera-mediatica-per-scagionarlo-La-procura%C2%ABnon-%C3%A8-cambiato-nulla%C2%BB]LA BUFERA MEDIATICA E LE BUFALE SOMMINISTRATE[/url]