Nuove regole in Abruzzo per la costruzione di impianti eolici

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

969

Per la realizzazione degli impianti eolici e il loro corretto inserimento nel territorio, la Giunta regionale ha approvato ieri lo schema di convenzione con il Dipartimento di progettazione, riabilitazione e controllo delle strutture convenzionali ed innovative (Pricos) dell'Università di Chieti.
Pricos dovrà, entro sei mesi, individuare le aree vietate alle installazioni eoliche e quelle definite sensibili, giacché richiederanno particolari accorgimenti ed approfondimenti progettuali in merito alle tematiche ambientali e paesaggistiche.
Inoltre, nella convenzione è previsto che si individuino i criteri territoriali (come la presenza di strade o il tipo di vegetazione), che favoriscono o limitano l'inserimento di impianti eolici.
Infine, dovranno essere definiti i criteri energetici e fluidodinamici che consentono di definire i requisiti minimi per l'installazione di un impianto eolico e, quindi, indicare le attenzioni e precauzioni che, in fase di conduzione del parco eolico, l'operatore dovrà osservare nel corso degli interventi di manutenzione.
«La Regione Abruzzo - ha spiegato l'assessore Caramanico - intende varare linee guida che disciplinino l'inserimento di impianti industriali per la produzione di energia dal vento, all'interno del territorio, anche sulla base di disposizioni normative che demandano alle regioni la possibilità di procedere alla indicazione di aree e siti non indonei alla realizzazione di specifiche tipologie di impianti, nelle more di indicazioni nazionali».
Tali linee guida, come è stato chiarito dalla Giunta regionale, forniranno ulteriori direttive per la valutazione dell'impatto ambientale.
«Il nostro obiettivo - ha concluso Caramanico - è consentire lo sviluppo sostenibile e la strategia delle iniziative consone alle caratteristiche territoriali e produttive».
Sempre in tema di ambiente, l'Esecutivo ha stabilito di assegnare 180 mila euro a Legambiente per l'iniziativa destinata alla incentivazione dell'efficienza energetica, con particolare riferimento alla campagna per la diffusione delle lampade a basso consumo energetico.
03/03/2006 17.54