Asili nido. Dalla Regione 663mila euro per gli Ambiti sociali

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1852

ABRUZZO. La Giunta Regionale ha approvato una delibera per lo stanziamento di una prima tranche di risorse, pari a 663mila euro, in favore dei Comuni e degli Ambiti Sociali per ampliare l'offerta di servizi educativi per la prima infanzia.

In particolare la delibera vuole agevolare le giovani famiglie abruzzesi a potere utilizzare servizi di prima infanzia sia nei Comuni dove essi vengono già svolti, sia nei Comuni di minori dimensioni e montani dove i servizi non sono ancora presenti.
I fondi saranno utilizzati, infatti, per l'aumento dei posti e l'abbattimento delle liste di attesa nei Comuni già dotati di nidi di infanzia e per l'istituzione di nuovi servizi integrativi ai nidi di infanzia nei Comuni ora sprovvisti.
Infine la Giunta Regionale ha istituito il "Nucleo di Coordinamento Pedagogico Regionale" con l'obiettivo di promuovere la cultura pedagogica e costituire un luogo di confronto dei modelli e delle esperienze educative fra i Comuni e i soggetti attivi nel settore.
Per accedere ai fondi a breve sul Bura sara' pubblicato il relativo avviso.
«Il tema dei servizi alla prima infanzia è particolarmente caro a questa Giunta», ha commentato l'assessore Paolo Gatti, «desideriamo promuovere la diffusione sul territorio di queste iniziative sociali che da un lato agevolano il sereno svolgimento della vita familiare e consentono una reale promozione del ruolo della donna nella società e dall'altro offrono occasioni di socializzazione e crescita educativa ai più piccoli. Altri fondi saranno destinati al settore per proseguire sulla strada tracciata, puntando a rendere il modello abruzzese degli asili nido uno più avanzati in Italia».

13/10/2009 14.16