Burrasca sull’Adriatico Centrale: ore 16 pioggia e vento creano disagi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

9806

ABRUZZO. Dopo quest'inizio di ottobre caratterizzato da tempo stabile e soleggiato con temperature al disopra delle medie del periodo, a partire dalle prossime ore le temperature, anche sull’Abruzzo, scenderanno di 10-14 gradi.


ABRUZZO. Dopo quest'inizio di ottobre caratterizzato da tempo stabile e soleggiato con temperature al disopra delle medie del periodo, a partire dalle prossime ore le temperature, anche sull'Abruzzo, scenderanno di 10-14 gradi.


Come conferma Giovanni De Palma di AbruzzoMeteo.it è in arrivo tempo freddo ed instabile nel corso dei prossimi giorni a causa della persistenza di un moderato afflusso di correnti fredde provenienti dai quadranti nord orientali che manterranno attive condizioni di instabilità e favoriranno precipitazioni diffuse.
La situazione meteorologica attuale e' infatti caratterizzata dalla presenza di un'area di alta pressione posizionata sull'Europa occidentale che, nel corso delle prossime ore e nella giornata di domani, tenderà a spingersi verso nord, raggiungendo la Penisola Scandinava e favorendo la discesa di masse d'aria fredda dall'Europa settentrionale che raggiungeranno l'Europa centrale e, nel corso delle prossime ore, irromperanno sul Mediterraneo dalla Porta della Bora, provocando un marcato peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sulla nostra Penisola.


SULL'ABRUZZO

Il tempo sull'Abruzzo, spiega De Palma, sarà caratterizzato da condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso con annuvolamenti sul settore occidentale e forti raffiche di vento (garbino) nelle principali valli del versante orientale.
Tuttavia la tendenza e' verso un graduale aumento della nuvolosità a partire dal settore occidentale nel corso della mattinata.
Ulteriore intensificazione della nuvolosità nel corso del pomeriggio e in serata con rovesci, manifestazioni temporalesche, anche di forte intensità, accompagnati da violente raffiche di vento (bora) che interesseranno soprattutto il versante orientale, le zone montuose e la fascia costiera. Prevista burrasca sull'Adriatico centrale: a tal proposito si sconsiglia vivamente di uscire in mare con piccole imbarcazioni. Schiarite in nottata e nella mattinata di martedì.
La giornata di martedì inizierà all'insegna del cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso con schiarite lungo la costa, forti venti di tramontana e annuvolamenti sui rilievi, tuttavia nel pomeriggio e in serata torneranno a manifestarsi addensamenti associati a rovesci, specie sul versante orientale e sulle zone montuose con nevicate intorno ai 1000-1200 metri.

TEMPERATURE E VENTI

In temporaneo aumento in mattinata, specie sul versante orientale, tuttavia nel corso delle prossime ore, a partire dal pomeriggio, è prevista una sensibile diminuzione.
Venti deboli o moderati sud occidentali con possibili forti raffiche nelle principali valli del versante orientale.
Dal pomeriggio tenderanno a ruotare e a provenire dai quadranti settentrionali, rinforzando fino a burrasca, attenzione.
Il mare sarà inizialmente poco mosso. Moto ondoso in rapido aumento nel corso della giornata. Mareggiate in serata e nella giornata di martedì.

12/10/2009 11.13

NUBIFRAGIO IN CORSO DA OLTRE UN'ORA

Alla fine annunciato con oltre 7-8 ore di anticipo il nubifragio è arrivato.
Sulla cosa abruzzese dal Teramano al Pescarese è al momento molto violento.
Forti raffiche di vento hanno spazzato la costa.
Un fiume d'acqua ha invaso le strade mentre il vento ha abbattuto rami ed alberi creando problemi alla circolazione a Teramo.
Intasati i centralini della polstrada e dei vigili del fuoco impegnati con le idrovore e nella rimozione di alberi.
Al 118 sono giunte richieste di intervento specie sulla costa. Si registrano alcuni feriti non gravi a Giulianova e sulla strada statale 150 a Castelnuovo Vomano, per alcuni rami finiti sulle autovetture in transito. Non sono giunte richieste di soccorso alla Guardia costiera nello specchio d'acqua teramano.
Anche nel Pescarese e nel Chietino si registrano rallentamenti al traffico per rami caduti sulla carreggiata e danni lievi.

12/10/2009 16.48




LE WEBCAM: LA SITUAZIONE IN ABRUZZO IN TEMPO REALE


A14 SILVI MARINA


A14 CITTA' SANT'ANGELO


A14 GIULIANOVA


A24-A25



A14 ORTONA-LANCIANO-VASTO






 


ROCCARASO




MONTE MAGNOLA




MONTE MAGNOLA



 


 SCERNI


 


AVEZZANO


 


MONTESILVANO


 




MONTE MORRONE




PIZZALTO





PESCOCOSTANZO




ROCCADICAMBIO





ROCCA DI MEZZO





CANZANO




CAPPADOCIA (AQ)





VALLE PELIGNA





LUCOLI




CASTEL DI SANGRO




ALBA ADRIATICA




PESCASSEROLI