Formazione: 5,4mln per corsi triennali post licenzia media

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3269

ABRUZZO. La giunta regionale questa mattina ha approvato una delibera per lo stanziamento di 5,4 milioni di euro finalizzati all'attivazione di percorsi triennali di istruzione e formazione, rivolti ai giovani abruzzesi sotto i 18 anni ed in possesso del diploma di licenza media inferiore.


A breve saranno pubblicati gli avvisi per la realizzazione dei 19 percorsi triennali operativi a partire dal prossimo ottobre.
I percorsi triennali saranno realizzati dagli Enti di formazione che si accrediteranno con il nuovo sistema dell'obbligo, approvato di recente dalla Giunta Chiodi.
«La Regione vuole concedere a migliaia di giovani abruzzesi - commenta l'assessore Paolo Gatti - una seconda opportunità: riprendere gli studi interrotti troppo presto e, attraverso un percorso formativo mirato, tramutare questo sforzo in un'occasione di lavoro e dunque di vita. Credo che sia una scelta che vada nella giusta direzione per dare risposte concrete alle attese di molti ragazzi, delle loro famiglie e del mondo delle imprese».
L'iniziativa vuole fronteggiare il grave fenomeno dell'abbandono scolastico che colpisce l'Abruzzo in modo ancora considerevole.
Infatti, in regione migliaia di giovani abbandonano gli studi dopo aver conseguito solo il diploma di scuola media inferiore, senza trovare una stabile occupazione.
Con i 19 percorsi individuati si vuole consentire ai giovani abruzzesi di acquisire non solo un titolo di studio, ma una professionalità concreta da spendere proficuamente sul mercato del lavoro.
Infatti i percorsi qualificheranno i giovani allievi, tra l'altro, quali operatori della promozione e dell'accoglienza turistica, operatori del benessere, operatori edili, operatori agroalimentari, manutentori di impianti, cuochi e camerieri, operatori del legno e dell'arredamento.

27/07/2009 14.33