Investimenti per 9mld. Chiodi:«serve strategia per le grandi infrastrutture»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1476

ABRUZZO. Il programma che prevede investimenti per 9 miliardi di euro e che interessa la realizzazione e il completamento di opere infrastrutturali strategiche di natura stradale, autostradale, ferroviaria, idrica, portuale e aeroportuale è stato illustrato, questa mattina, all'Aquila, dal presidente della Regione, Gianni Chiodi.

All'incontro, hanno partecipato gli assessori Giandonato Morra (trasporti) e Angelo Di Paolo (lavori pubblici e sistema integrato della acque), oltre a rappresentanti dell'Anas, delle Ferrovie dello Stato e delle autonomie locali.
Il progetto è inserito nell'intesa generale quadro sottoscritta tra il Governo e la Regione Abruzzo relativa alle infrastrutture strategiche. Il documento riconosce all'Abruzzo un ruolo di snodo strategico tra le direttrici nord-sud e in particolare quello di 'ponte' con i Balcani.
In proposito Gianni Chiodi ha detto che «occorre una strategia di lungo periodo che preveda la realizzazione di grosse opere infrastrutturali che dovranno integrarsi con i piani territoriali (il nuovo Piano Strategico Regionale, il Programma Regionale di Sviluppo e i Piani Territoriali di Coordinamento Provinciali) e una strategia di medio e breve periodo relativa alla gestione dei servizi di trasporto pubblico locale e alla mobilità interna di competenza regionale».
«Perché le risorse previste nel piano possano essere rese disponibili, sarà necessario elevare al livello di cantierabilità i progetti delle opere che si intendono realizzare, coinvolgendo tutti i soggetti attuativi in periodici tavoli di monitoraggio».
Nel corso della riunione sono state illustrate, nel dettaglio, tutte le opere contenute nell'intesa relative allo sviluppo della rete infrastrutturale.
Tra queste, il completamento della S.S. 80 Teramo-mare; il completamento della dorsale Amatrice-Montereale-L'Aquila; il raddoppio della carreggiata della sede stradale della S.S. 690 Avezzano-Sora; il completamento della pedemontana Abruzzo-Marche; collegamento viario tra la S.S. 16 e il porto di Ortona; lavori di adeguamento in variante alla S.S. 16 da Montesilvano a Silvi marina nord; il miglioramento della tratta ferroviaria Pescara-Roma con la realizzazione di varianti di tracciato che permetteranno di ridurre ad appena due ore il trasporto ferroviario tra le due città; una nuova tratta ferroviaria ad alimentazione elettrica L'Aquila-Tagliacozzo con connessione sulla linea ferroviaria Pescara-Roma; il completamento del porto regionale di Ortona; il prolungamento della pista dell'aeroporto di Pescara e relativa messa a norma.

15/07/2009 12.20

I SOLDI DI CHIODI SOLO PROMESSE
«I sei miliardi annunciati da Chiodi per le infrastrutture rappresentano ancora una volta uno dei tanti annunci del Presidente della Giunta, al quale voglio lanciare una sfida,
quella di passare dalle parole ai fatti».
Così il capogruppo del Pd in consiglio regionale, Camillo D'Alessandro commenta il piano per le infrastrutture presentato dal Governatore.
«Lo stanziamento di 6 miliardi destinati ad opere stretegiche - prosegue D'Alessandro -
fanno parte solo di un accordo di programma, ma al momento non ci risulta che sia stato fatto alcun stanziamento. Di qui la sfida: ogni tre mesi presenterò in Consiglio un'interrogazione per chiedere conto a Chiodi dello stato dell'arte di questi progetti sperando che non facciano parte
delle tante, troppe promesse rivelatesi fino a questo momento solo dichiarazioni ad uso e consumo del nostro presidente».
16/07/2009 14.39